gennaio 7th, 2021

Semi di lino e tiroide

Pubblicato il 07 Gen 2021 alle 6:00am

Sono molte le persone che soffrono di disturbi alla tiroide. I più comuni sono conosciuti con i nomi di ipotiroidismo e ipertiroidismo. Se nel primo caso l’organismo non produce abbastanza ormoni tiroidei, nel secondo invece ne produce pure troppi. In entrambi i casi esistono però, delle terapie da seguire per le quali è importante discutere con il proprio medico. In aggiunta a quest’ultime, esistono degli alimenti che possono aiutare l’organismo a combattere questa condizione.

Nel caso dell’ipertiroidismo un ottimo aiuto arriva dai semi di lino. Il lino è una pianta prevalentemente domestica molto facile da coltivare e conservare in casa. Tra le spezie.

Possono essere consumati crudi, oppure schiacciati ed inseriti in varie ricette. I semi di lino giocano un ruolo essenziale essendo in grado di ridurre l’assimilazione di iodio da parte della tiroide. Lo iodio infatti è il principale nutriente della ghiandola. Inibendo quest’ultima nell’assimilazione, l’attività tiroidea si indebolisce e si riesce così a contrastare anche i disturbi che sono legati a questo meccanismo.

Olio di mandorle dolce: per il benessere della pelle, dei capelli e dell’intestino

Pubblicato il 07 Gen 2021 alle 6:00am

L’olio di mandorle è un alleato naturale per il benessere intestinale. Si ottiene dalla spremitura a freddo delle mandorle dolci ed è ricco di vitamine B e vitamina E, acidi grassi insaturi e polinsaturi e sali minerali quali zinco, ferro, calcio, magnesio, fosforo, potassio.

Grazie alla sua azione addolcente è in grado di lenire le irritazioni dello stomaco, ma soprattutto, contrastare la stipsi, disinfiammare l’intestino o idratarlo.

A tale proposito può essere anche assunto dai bambini per favorire il transito intestinale in maniera delicata e naturale. Questo olio dalle molteplici proprietà protegge l’intestino dalle infiammazioni, contrasta blocchi e ristagni che intossicano l’organismo.

Ma c’è di più… È un ottimo rimedio per purificare le prime vie aeree, in caso di tosse, bronchiti, irritazioni delle mucose ed è una valido alleato anche per la salute della nostra pelle.

Lo si può usare per condire insalate e zuppe, addolcire il latte.

Lo si può anche applicare sulla pelle umida o asciutta per idratare e contrastare i segni del tempo di viso, collo e decoltè.

Per contrastare il freddo, e proteggere la pelle, che si secca. Ideale anche per mani e piedi, unghie e per elasticità cutanea di pancia, fianchi, glutei e gambe, in gravidanza e durante una dieta dimagrante per contrastare la lassità cutanea e le smagliature.

Inoltre, lo possiamo adoperare per idratare capelli secchi e sfibrati, tinti o indeboliti, come anche un ricostituente.

Per renderli più leggeri, luminosi e setosi.

L’importante è che sia puro, naturale al 100%. Lo potete comprare in erboristeria, farmacia, parafarmacia, nella grande distribuzione organizzata, in rete o in negozi che vendono prodotti per l’igiene e la bellezza della persona.

Photo Credit Idee Green.it