Spread the love

Quattordicenne arrivata al pronto soccorso con profondi tagli che dagli angoli della bocca si allungano al viso. Il fidanzatino, 17enne, ferito anche lui: denunciato a piede libero per il nuovo reato di «sfregio».

Si sono tagliati le labbra per riprodurre un ghigno simile a quello di Joker. Ma le ferite di lei, molto più gravi e profonde di quelle di lui.

«Abbiamo fatto questa prova per verificare la soglia del dolore». Questa è la giustificazione che di due avrebbero dato alle forze dell’ordine.

All’inizio ai medici i due avrebbero detto di essere stati aggrediti in strada, ma la versione non è parsa credibile e il ragazzo è stato denunciato alla Procura dei minorenni per «deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso», ossia il nuovo reato di sfregio introdotto dalla recente legge sul ‘codice rossò’ del governo giallo-verde.

L’episodio, riportata da un periodico locale (La Gazzetta della Martesana), e confermato dagli inquirenti, risale a lunedì scorso ma è ancora coperto in molti aspetti dal comprensibile riserbo delle indagini. I due protagonisti sono giovani italiani che vivono nella zona di Cernusco (provenienti da famiglie definite «perbene»), e che non avrebbero alcun problema di disagio sociale, né precedenti denunce o segnalazioni a carico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.