Governo Draghi, scuola fino a fine giugno e da settembre coprire cattedre vuote

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 08 Feb 2021 alle ore 8:15pm

Un piano per il mondo del lavoro e l’occupazione, rapporti e sinergia con l’Unione europea, grande attenzione sul tema della scuola che potrà recuperare una parte del tempo perso in estate, prolungando le lezioni fino a fine giugno. Accelerazione sulla somministrazione dei vaccini, valutando in particolar modo gli aspetti legati alla logistica e alla produzione. Questi i punti principali illustrati dal presidente incaricato Mario Draghi ai partiti minori durante il secondo giro di consultazioni iniziato oggi pomeriggio alle 15.

Il presidente del consiglio Mario Draghi ha ricordato anche che a inizio anno scolastico c’erano 10mila cattedre vuote, una situazione che va al più presto sistemata. Quindi lavorare anche per questo, affinché tutte le cattedre per siano coperte dal primo giorno di scuola del nuovo anno scolastico.  

Draghi dovrà riferire al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e sciogliere la riserva nei prossimi giorni, dopo aver sentito anche i partiti minori.

Photo Credit IlMeteo.it