Coinvolgere buona parte dei 300 mila volontari della Protezione civile nazionale per accelerazione del piano vaccinale, che potrebbe scattare già dalla fine di marzo.

Diverse, le migliaia di medici e infermieri che sarebbero aggiunti e che potrebbero fare la differenza nell’affiancare quelli già in presenza nelle diverse Regioni d’Italia.

Per arrivare a moltiplicare, anche di cinque volte, o sei, l’attuale piano vaccinale. E giungere, finalmente a somministrare oltre 600 mila dosi di vaccino anti-covid al giorno.

Photo credit qds.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.