E’ stata completata lo scorso 12 febbraio a Mosca l’installazione del CubeSat WildTrackCube-SIMBA (System for Improved Monitoring of the Behavior of Animals), il satellite sviluppato da studenti e ricercatori del laboratorio S5Lab – Sapienza Space Systems and Space Surveillance Laboratory, in collaborazione con le università Machakos e Nairobi in Kenya per monitorare gli animali sulla Terra.

L’installazione è avvenuta nel sistema di lancio della GK Launch Services e il progetto è supportato dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e dall’Agenzia Spaziale del Kenya nell’ambito del programma Ikuns (Italian-Kenyan University Nano-Satellites). Il satellite è stato lanciato il 20 marzo, a bordo di un razzo Soyuz/Fregat.

Il CubeSat 1U è stato concepito dalle tre università come dimostratore tecnologico di un sistema innovativo di tracciamento della fauna selvatica nei parchi nazionali del Kenya, per studiare il comportamento degli animali, anche in vista di una riduzione dei pericoli legati al loro sconfinamento, della siccità, degli ingenti danni ambienti delle colture, anche a causa del susseguirsi di cambiamenti climatici e ambientali nei vari ecosistemi terrestri.

Il satellite riceverà la posizione e i dati sanitari degli animali, dotati di un collare, e li ritrasmetterà alle stazioni di terra, così da garantire il tracciamento e il monitoraggio della fauna interessata dall’esperimento. I dati saranno poi ricevuti ed elaborati in collaborazione con le università kenyane del progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.