Test periodici per ragazzi e docenti per monitorare la situazione Covid nelle scuole. E’ l’ipotesi presa in carico dal Commissario per l’Emergenza Covid, Francesco Figliuolo.

La proposta arriva dal ministro per l’Istruzione Partizio Bianchi.

Dello stesso avviso il premier Draghi. “Se la situazione epidemiologica lo permette cominceremo a riaprire la scuola in primis, con le primarie e l’infanzia anche nelle zone rosse, allo scadere delle attuali restrizioni, speriamo subito dopo Pasqua”, ha detto l’altro ieri Mario Draghi al Senato

“E qualora i dati epidemiologici facciano tornare il Lazio in zona arancione da lunedì 29 Marzo gli asili nido, le materne, le scuole elementari e le medie riapriranno con le attività in presenza. Per quanto riguarda le superiori, queste rimarranno chiuse continuando ad assicurare la didattica a distanza. La decisione riguarda le giornate antecedenti le vacanze pasquali, cioè il 29, 30 e 31 marzo e sarà formalizzata nelle prossime ore con un’ordinanza regionale a firma del Presidente della Regione Lazio”.

Lo ha reso noto ieri Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro, Scuola e Formazione della Regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.