Da lunedì 26 aprile in fascia gialla riaprono i ristoranti all’aperto, anche di sera, ma resta il coprifuoco a partire dalle ore 22. Ma cosa cambia per matrimoni, comunioni e battesimi? Si potrà festeggiare al ristorante, organizzare ricevimenti e banchetti?

Per ora la risposta è no. Neanche all’aperto è possibile festeggiare con amici e con i parenti. Come ad esempio in un agriturismo. Il governo si è detto disponibile però, a rivedere le regole del cronoprogramma di riaperture ogni 15 giorni. Dunque se i dati dell’epidemia dovessero presentarsi in trend più che positivo, nelle prossime settimane insieme al buon avanzamento della campagna vaccinale, è possibile che qualche segnale positivo possa esserci anche su questo fronte. Per il momento si sa soltanto che dal primo giugno i ristoranti potranno servire anche all’interno a patto di rispettare rigorosamente le misure di distanziamento e di tracciamento.

Nel testo nuovo del decreto Covid non ci sono novità in tema di celebrazioni religiose (come ad esempio per matrimoni o cresime/comunioni) o anche festività civili (come nel caso di compleanni e feste di laurea). Le messe continueranno a svolgersi con contingentamento degli ingressi, mascherina obbligatoria e distanza di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.