Dal prossimo 1 giugno sono tre le regioni che finiranno in zona bianca.

Dal 1 giugno, infatti, anche i ristoranti resteranno aperti tutto il giorno anche al chiuso.

Ecco cosa si potrà fare.

Quali sono gli orari del coprifuoco?
In zona gialla c’è coprifuoco dalle 23 alle 5 fino al 6 giugno.
Dal 7 giugno dalle 24 alle 5.
Dal 21 giugno non c’è coprifuoco.
In zona bianca non c’è coprifuoco.

Che cosa devono fare i ristoratori prima dell’apertura?
Definire «il numero massimo di presenze contemporanee (all’aperto e soprattutto al chiuso) in relazione ai volumi di spazio e ai ricambi d’aria». E rendere disponibili e obbligatori prodotti per l’igienizzazione delle mani per i clienti e per il personale anche in più punti del locale.

Che distanza deve esserci tra i tavoli?
«Almeno 1 metro di separazione tra i clienti di tavoli diversi negli ambienti al chiuso (estendibile ad almeno 2 metri in base allo scenario epidemiologico di rischio) e di almeno 1 metro di separazione negli ambienti all’aperto (giardini, terrazze, plateatici, dehors)».

I conviventi devono mantenere il distanziamento?
No, non è previsto.

Quanti posti devono essere previsti a tavola?
Non c’è più un limite, indispensabile è mantenere il distanziamento.

Quando indossa la mascherina al ristorante?
«In ogni occasione in cui non sono seduti al tavolo tranne nei momenti del bere e del mangiare». Il personale del ristorante la deve indossare sempre.

Si può consumare al bancone?
Sì, dal 1 giugno è consentito. Si deve assicurare il mantenimento della distanza interpersonale di almeno 1 metro tra i clienti (estendibile ad almeno 2 metri in base allo scenario epidemiologico di rischio).

Nei bar c’è un limite di persone all’interno?
Se non ci sono posti a sedere «si deve consentire l’ingresso ad un numero limitato di clienti per volta, in base alle caratteristiche dei singoli locali, in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione (estendibile ad almeno 2 metri in base allo scenario epidemiologico di rischio)».

Si può organizzare il buffet?
«Solo mediante somministrazione da parte di personale incaricato, escludendo la possibilità per i clienti di toccare quanto esposto e prevedendo in ogni caso, per clienti e personale, l’obbligo del mantenimento della distanza e l’obbligo dell’utilizzo della mascherina».

I clienti possono servirsi da soli?
«Solo ai buffet realizzati esclusivamente con prodotti confezionati in monodose».

Ai banchetti per matrimoni e cerimonie è obbligatorio il green pass?
No, è soltanto raccomandato quando ci sono molte persone. Questa regola vale solo in zona bianca: in zona gialla il pass è obbligatorio. A partire dal 15 giugno, però, la gran parte delle regioni sarà in zona bianca.

Il numero delle persone a tavola, nei banchetti, è limitato?
No, è libero ma rispettando il distanziamento

Ai banchetti si può prevedere un’esibizione musicale?
Si, mantenendo il distanziamento di tre metri dal pubblico

Le discoteche aperte?
In zona bianca, sì: ma solo per ascoltare musica e consumare bevande. Le piste da ballo restano ancora chiuse.

photo credit ilmeridianonews.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.