Alper Alptekin, presidente e Amministratore delegato di Organon Italia, ha salutato la nascita di Organon, “la prima azienda globale che mette al centro la salute femminile in ogni fase della vita” che – riferisce una nota- ieri ha fatto il suo debutto ufficiale alla borsa di New York, con il suono della campanella da parte dell’Executive leadership team dell’azienda e l’inizio degli scambi azionari.

“Vogliamo rispondere ai bisogni e alle necessità che impattano sulla vita quotidiana delle donne e che, inevitabilmente – aggiunge Alptekin – si riflettono su tutta la famiglia e, quindi, sulla società. Ufficialmente siamo nati oggi, ma ci presentiamo davanti ai nostri interlocutori, siano essi istituzionali, comunità scientifica e tutte le persone con bisogni di salute, con una consolidata esperienza e una storia alle spalle di grande reputazione e valenza scientifica. Il portfolio di Organon – annuncia – si focalizzerà su tre pilastri: salute della donna, biosimilari e prodotti di uso consolidato. La diversificazione delle nostre soluzioni rappresenta il motore che alimenterà la nostra crescita, così da poter continuare ad investire in nuove opzioni terapeutiche e soluzioni innovative per rispondere ai più pressanti bisogni di salute delle donne e delle persone a loro care”, sottolinea.

Anche i numeri raccontano la realtà di Organon: oltre 140 mercati, 6 siti di produzione, un portfolio di oltre 64 prodotti, 9mila dipendenti nel mondo dei quali 1430 assunti da febbraio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.