La Fondazione De Marchi, grazie alla disponibilità della Città Metropolitana di Milano e la collaborazione della SICS – Scuola Italiana Cani Salvataggio – ha ideato un centro ricreativo che permetta momenti di incontro tra i bambini con disabilità e patologie croniche e gli amici cani della SICS con cui già da anni organizza incontri settimanali presso i reparti della Clinica De Marchi. L’inaugurazione è prevista per il giorno 3 luglio 2021 alle ore 10 con la presenza delle autorità.

Un impegno della Fondazione De Marchi è infatti quello di garantire la miglior qualità della vita dei pazienti dei bambini della Clinica e, con il progetto Un ospedale Mica Male, impegnarsi per ridurre al massimo i momenti di dolore e di stress nei bambini.

Da tanti anni, grazie alla SICS sono stati introdotti in Clinica De Marchi momenti di gioco con i cani e si è sentita l’esigenza di trovare uno spazio esterno dove i bambini con patologie croniche potessero avere momenti di gioco con i cani.
Francesco Iandola, direttore esecutivo di Fondazione De Marchi sottolinea che “grazie alla sensibilità della Città metropolitana di Milano, siamo riusciti a realizzare il sogno di disporre di un’area riservata ai bambini della Clinica De Marchi, in cui possano giocare con gli amici cani della SICS e in cui potremo organizzare una serie di attività a loro dedicate. Una grande opportunità nata dalla collaborazione fra importanti realtà milanesi per riportare i bisogni dei bambini al centro dell’attenzione”.
“Sono davvero contenta di questo accordo e non soltanto perché si conferma il ruolo dell’Idroscalo come parco dei bambini e per i bambini, ma anche, e soprattutto, perché abbiamo la possibilità grazie alla fattiva collaborazione con la Fondazione De Marchi di aiutare i bambini con difficoltà a essere un po’ meno soli e ad essere un po’ più felici. Questa è forse la ragione migliore per questo accordo.” Dichiara la Vice Sindaca della Città metropolitana di Milano Arianna Censi.
“Siamo contenti che la Fondazione De Marchi abbia scelto questo spazio di Idroscalo, Aulì Ulè – ideato dal Prof. Scaparro e realizzato dall’Associazione Amici dell’Accademia di Brera -, per permettere ai bambini di vivere delle nuove esperienze di tempo libero a contatto con la natura, trovando sollievo e svago. Importante anche il coinvolgimento di SICS, già presenti al parco con l’attività sociale e di addestramento. Sarà l’occasione per utilizzare sempre di più un angolo del bosco bello e dedicato proprio ai bambini”. Dichiara la Vice Direttrice della Città metropolitana di Milano e dell’Istituzione Idroscalo Maria Cristina Pinoschi.

Gioco, distrazione, amicizia, socialità, vita all’aria aperta, esistenza scandita da ritmi naturali sono le condizioni ideali in cui fare vivere un bambino, specie quando è malato e ancora di più quando sarà per sempre un bambino malato perché affetto da una malattia cronica.
Se poi questo bambino malato, che vive nella costante paura di nuovi trattamenti, indagini dolorose, incontra un cane, abituato non solo a giocare ma anche a vincere una delle paure di cui tanti soffrono come quella di vivere in un altro elemento naturale come l’acqua, allora non si tratta solamente di tenersi compagnia, ridurre la propria sofferenza, attenuare il dolore, si tratta di imparare ad avere coraggio.
Nello giardino Aulì Ulè i bambini avranno modo, a contatto con la natura di avere uno spazio a loro riservato, che sotto la guida di esperti possano cimentarsi in giochi attività motorie e nel gioco con i cani da salvataggio della SICS.

photo credits Fondazione G. e D. De Marchi ONLUS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.