Il reparto di ortopedia e traumatologia del Mater Olbia Hospital, con oltre 700 interventi chirurgici effettuati nel 2020, porta in Sardegna la medicina rigenerativa, trattamento chirurgico in grado di poter consentire la riparazione dei tessuti compromessi posticipando così anche il ricorso alla chirurgia protesica.

L’artrosi, trattandosi di una patologia progressiva e degenerativa, oltre all’usura della cartilagine articolare, porta anche al danneggiamento dell’osso sottostante e progressivamente il coinvolgimento di tutte le strutture articolari (legamenti, menischi, capsula, membrana sinoviale, etc.). Tali manifestazioni degenerative andranno dapprima a ridurre il movimento articolare fino a creare poi delle vere e proprie deformità dell’articolazione interessata.

La chirurgia protesica, la chirurgia preventiva attraverso la medicina rigenerativa e la terapia conservativa.

Quando la funzionalità delle articolazioni è compromessa, quando il dolore diventa importante e quando le indagini strumentali evidenziano un’artrosi in stadio molto avanzato può rendersi necessaria l’operazione chirurgica. L’indicazione del chirurgo sul procedere all’intervento protesico si basa sulla storia clinica, sull’esame fisico, sulla valutazione dell’imaging, sulle aspettative e richieste del singolo paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.