In Gran Bretagna una donna ha rischiato di morire nel giorno delle sue nozze per quello che appare come un tentativo di avvelenamento da parte della suocera. A raccontare l’episodio è stata una wedding planner che ha una rubrica sul social TikTok, Callie, che nel racconto ha omesso riferimenti espliciti per identificare i protagonisti.

La donna di 25enne stava lavorando a un matrimonio che aveva organizzato quando ha assistito a una scena assurda. La sposa soffriva di una grave allergia al cocco e pertanto l’ingrediente che le avrebbe potuto far perdere la vita, se fosse stato all’interno di qualche pietanza del banchetto nuziale.

Durante l’ora dell’aperitivo, dopo la cerimonia, alcuni camerieri hanno iniziato a distribuire dolci che non erano previsti dal menu ordinato dagli sposi.

Ebbene, la wedding planner racconta di aver ascoltato che la madre dello sposo ha ammesso di aver fatto portare lei i pasticcini non previsti durante la festa nuziale.

Le ore successive, al taglio della torta. La donna si è avvicinata alla nuora dicendole: “Cara, perché non provi uno di questi dolcetti?”. La sposa stava per mangiarli quando è stata fermata dalla mano dello sposo che aveva notato la polvere di cocco che li ricopriva. “Mamma, sai che è allergica!” ha esclamato l’uomo, poi è caduto il gelo. “A quel punto nella stanza nessuno ha mosso più un dito. Lo sposo ha fissato a bocca aperta sua madre. La sposa invece è sembrata assolutamente inorridita e spaventata – è il racconto della wedding planner – Lo sposo, diventato rosso in faccia, ha iniziato a urlare a sua madre: ‘Sei una persona terribile, non hai mai sostenuto questa relazione, questo è di una bassezza inaudita anche per te. Avresti potuto mandarla in ospedale e lei avrebbe potuto letteralmente morire in shock anafilattico’”.

Ma la donna prima di andare via dalla festa, e prendere le sue cose, ha rivolto al figlio una frase molto inquietante: “Gli incidenti accadono ogni giorno caro”.

photo crediti milanosposi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.