A  Spoleto, si è tenuto l’ultimo ciack per  Terence Hill,  che lascia dopo oltre 20 anni le vesti di don Matteo.

Grande festa per lui, da parte di tutto il cast, Lux vide e RaiFiction che lo hanno ringraziato “per la dedizione e la fedeltà con cui ha prestato il suo MITO ad un personaggio che è entrato per 20 anni con gentilezza nelle case di tutti gli italiani, dando sempre una parola di speranza e interpretando così al meglio quella che è la funzione del servizio pubblico.”

Al suo posto, vedremo come protagonista  Raoul Bova, nelle vesti di  Don Massimo: «Il nome l’ho scelto io – dice Bova – e abbiamo avuto la benedizione di Terence». In effetti quest’ultimo quando si è scelto Bova, ha rivelato che secondo lui era «l’unico che poteva sostituirlo». Nella serie «non si parla di rimpiazzo, ma di una storia che continua: il personaggio di Terence sceglie don Massimo («che non porterà la tonaca») perché pensa che abbia i requisiti per portare avanti il suo modo di intendere la vita e parlare con la gente», spiega Bova. L’attore è «sul set da diversi giorni per respirare «l’aria della serie, abbiamo fatto prove costume e trucco e le letture, oggi c’è il primo ciak ed è come se fosse la prima volta. Per me è come la staffetta della 4×100. Mi sta per arrivare questo testimone in grande velocità e io spero di dare il massimo per arrivare a vincere».

photo credit Play4movie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.