L’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) ha dato il via libera al richiamo a 6 mesi dalla prima dose per i vaccinati con Johnson & Johnson: la seconda dose di vaccino verrà effettuata con un siero a mRna (Pfizer o Moderna). Sono oltre 1,5 milioni gli italiani che hanno ricevuto il vaccino anti-Covid monodose di J&aJ e che, quindi, potranno fare una seconda dose a 6 mesi dalla prima. Tenendo conto che le prime somministrazioni sono partite in aprile, la nuova somministrazione dovrebbe presumibilmente cominciare a breve.

Dati scientifici disponibili, parlano di una protezione dalle forme gravi di Covid-19 e dall’ospedalizzazione fino a sei mesi. Secondo quanto appreso dall’Ansa, da una riunione della commissione tecnico scientifica Aifa. Inoltre, con il trascorrere del tempo, si evidenzierebbe una lento diminuzione dell’efficacia vaccinale nei confronti delle forme lievi e moderate della malati.

Ecco allora la necessità di una seconda dose con un altro vaccino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.