Al Liceo artistico Marco Polo di Venezia la professoressa di educazione fisica ha affermato che “a motoria le ragazze dovrebbero nascondere le proprie forme per non attirare l’attenzione e non distrarre i compagni maschi di classe“, una frase che ha suscitato non poche polemiche e la reazione immediata del collettivo Polo-Las.

Le ragazze infatti dell’istituto il giorno seguente si sono presentate a scuola tutte in top, appoggiate dai compagni di classe.

La professoressa di educazione fisica “ha minacciato di punire con una nota” chi trasgredisce. La replica delle studentesse: “Viviamo in una città e in una società dove siamo abituate ad avere paura, quando giriamo per strada la sera, quando siamo in un locale e sappiamo che qualcuno solo per come siamo vestite potrebbe pretendere di avere un rapporto con noi, di poterci fischiare o molestare”

E poi lo striscione: “Cambiate mentalità, non i vestiti”.

photo crediti passion fitness

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.