Trovato il cadavere di una donna chiuso in due sacchi della spazzatura neri nel parco dell’ex ospedale psichiatrico San Giovanni di Trieste, vicino alla casa di Liliana Resinovich, 63 anni, svanita nel nulla il 14 dicembre scorso.

“La probabilità che il corpo ritrovato sia della donna scomparsa è alta, per quanto non ci sia una certezza matematica” almeno per il momento. Ad avvalorare l’ipotesi un paio di occhiali ritrovato in prossimità del cadavere, simile quelli indossati di frequente da Resinovich.

“Non so se avrò il coraggio di fare il riconoscimento”. Sebastiano Visintin, marito della 63enne Liliana Resinovich, scomparsa.

“Lì è dove andavamo a camminare e a fare le foto”, spiega. “Chi può aver fatto una cosa del genere, e perché?”, dice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.