Tre appuntamenti e un ricco parterre di collaborazioni internazionali tra arte digitale, fotografia, videoinstallazioni, figurine e performing art in programma per la primavera di Fmav (Fondazione Modena Arti Visive) con l’inaugurazione a ingresso libero il prossimo 4 marzo alle ore 18.

Strade’, sarà aperta al pubblico sino al prossimo 8 maggio alla Palazzina dei Giardini, a cura di Daniele De Luigi.

Trattasi della prima retrospettiva in Italia dell’artista nato a Barcellona nel 1962 che riunisce opere realizzate negli ultimi venti anni, in stretto dialogo con un’azione performativa collettiva e partecipata programmata a Modena.

‘Le avventure di Aldo. Archivi come connessioni di tempi’, fino al 5 giugno al Museo della Figurina e nelle Sale Superiori di Palazzo Santa Margherita, sono curate dalla gallerista Francesca Zanella, e propone una nuova modalità di interpretazione dell’archivio partendo da quello del Museo della Figurina, affiancando la produzione e la ricerca dell’artista cremasco Aldo Spoldi al metodo di lettura e ricerca dello storico dell’arte.

‘Salvatore Vitale. Decompressed Prism’, fino al 5 giugno a Palazzo Santa Margherita, è una mostra curata da Chiara Dall’Olio, una grande installazione site-specific con elementi di finzione, documenti e dati reali, immagini fisse e in movimento, filmati e ricerche d’archivio “al fine di svelare i paradossi contenuti nella logica sistemica del monitoraggio sociale”.

ph crediti fondazionemodernaartivisive.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.