La sudorazione notturna, detta anche iperidrosi, è un disturbo che può colpire gran parte della popolazione: le cause della sua apparizione possono essere davvero molteplici.

Quando la stanza è troppo riscaldata è più che normale sudare di notte.

Ma quando così non è c’è qualcosa, certamente che non va.

Alcuni farmaci, specialmente quelli usati per combattere ansia e depressione, o materassi non idonei, possono causare un’eccessiva sudorazione in più.

Ma la sudorazione può essere collegata anche allo stress psicologico. Ma c’è di più.

Anche antinfiammatori e antidolorifici possono causare una eccessiva sudorazione. Come il diabete di tipo 1. L’ipoglicemia è uno dei fattori scatenanti dell’eccessiva sudorazione, soprattutto di notte.

Un’altra delle cause più comune è anche l’ipertiroidismo, il quale procura anche sintomi vari, come stanchezza cronica, perdita di peso, perdita di capelli e sbalzi di temperatura corporea. La tiroide è responsabile di molteplici disturbi notturni, come ad esempio insonnia, fischi nelle orecchie o palpitazioni.

Consumare un pasto troppo grasso e pesante può provocare sudore, difficoltà respiratorie, problemi digestivi, acidità e dolori. Spesso, queste condizioni sono causate dall’assunzione di alcool, da troppi carboidrati, carne, fritti o piatti troppo speziati. Un’altra causa, più grave, può essere quella legata al linfoma di Hodgkin, un tumore che colpisce le cellule del sistema immunitario.

Cause più frequenti sono invece da ricercare tra menopausa, ipertensione, ecc.

ph crediti poliambulatorioferrario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.