Cristina Guidetti, ex modella modenese sfigurata da un intervento estetico commenta con queste parole l’assurda morte di Samantha Migliore, la 35enne deceduta in seguito ad un’iniezione al seno. “Prima di intraprendere qualsiasi strada per modificare il proprio corpo occorre guardarsi dentro e accettarsi. Il secondo passo, però, è quello di mettersi nelle mani dei professionisti più esperti. La vita è la cosa più preziosa che abbiamo”.

La donna ha raccontato il suo dramma nel libro, le ‘Cicatrici nell’anima’ – a seguito di ustioni ha subito oltre 40 interventi al viso.

“La ricerca della perfezione, come nel mio caso e il pensiero che un trattamento estetico possa darci la felicità che cerchiamo, è sbagliata. Questo è il presupposto da cui partire. Bisogna innanzitutto guardarsi dentro, accettare le proprie caratteristiche e difetti. Una volta fatto questo passo è bene informarsi, accettare strade basate su certezze e sicurezze ma, soprattutto, su esperti del settore. Se non ci sono possibilità economiche per affrontare quel trattamento, piuttosto, si aspetta o si rinuncia. Non scegliamo la strada più breve perché può diventare la più dannosa. La vera bellezza è la libertà dalle proprie catene e lo ripeterò sempre”.

ph crediti youmovies.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.