I tassi di interesse sui nuovi mutui bancari salgono ad aprile a quota 1,82% (esclusi oneri e spese) ma restano “su livelli ancora molto bassi” e la domanda per l’acquisto di abitazioni prosegue.

Ad affermarlo è l’Abi nel suo rapporto mensile sottolineando come a marzo i prestiti alle famiglie per i mutui casa sono ancora cresciuti del 5,2%.

Come ha spiegato il vice dg Gianfranco Torriero nella presentazione dei dati, “l’aumento è di pochi decimi di punto e impatta sulla rata” in maniera llimitata ma non frena “la volontà di richieste dei mutui che invece beneficiano di un mercato immobiliare in ripresa” anche “sotto forma di investimento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.