Donna di 77 anni, Vena Petruzzella, è morta carbonizzata in un camper esploso in via Boccaccio, nella zona industriale di Ponte Sesto, frazione di Rozzano, comune al confine con Milano. Secondo le prime ricostruzioni, e informazioni, intorno alle 15 di ieri c’è stata una deflagrazione.

La donna è stata investita dalle fiamme, e un uomo di 81 anni, il marito, è riuscito ad uscire in gravissime, con ustioni riportate di secondo e di terzo grado sul 90% del corpo, traportato al Policlinico di Milano al centro ustionati.

Lei invece non ce l’ha fatta.

A lanciare l’allarme un uomo di 31 anni, che nel camper ha tentato di spegnere le fiamme e che ha invece rifiutato il trasporto in ospedale nonostante alcune bruciature. A dare l’allarme sarebbe stato proprio lui, il figlio del proprietario di una ditta vicina che si occupa di fibre ottiche, il cui capannone sarebbe stato danneggiato dall’esplosuione, con rottura dei vetri di alcune finestre. I vigili del fuoco per prima cosa hanno messo in sicurezza l’area dove si trovano anche una falegnameria e un deposito di carta impedendo che l’incendio si propagasse ulteriormente. Le fiamme e le esplosioni hanno infatti distrutto anche un altro camper parcheggiato accanto e causato danni a due capannoni ai lati della strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.