E’ stata trovata viva Marina Paola Micalizio, donna di 48 anni scomparsa domenica all’isola d’Elba. Figlia dell’ex superpoliziotto Pippo Micalizio. Secondo le prime ricostruzioni, la donna si trovava tra gli anfratti di una scogliera nella zona di Procchio, dove sarebbe rimasta lì in mare per almeno 16 ore.

La zona rocciosa in cui è stata trovata è molto impervia ed è la stessa area, non molto distante, del punto del ritrovamento del suo cane, morto, forse per annegamento. Dopo averla individuata, la donna è stata portata via con una imbarcazione, proprio per la difficoltà a recuperarla via terra. Poi, dalla spiaggia di Procchio è stata portata con un’ambulanza del 118 all’ospedale dell’isola, a Portoferraio per valutare le sue condizioni cliniche e prestarle eventuali cure necessarie.

Resta da capire ora i motivi per cui la donna sia trovasse lì, in fondo agli scogli in un punto poco visibile all’alto, e per un intero giorno.

La notizia della scomparsa aveva suscitato un certo allarmismo per via del padre della donna: Pippo Micalizio, morto nel 2005, e riconosciuto alle cronache come ”super poliziotto” per via delle prime grandi maxi operazioni contro la mafia palermitana. Era il cervello della Dia. In passato era stato dirigente della Squadra mobile di Milano e venne chiamato nel 1991 a Roma per costruire da zero il nuovo corpo speciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.