Un ragazzo di 16 anni, tetraplegico, è stato trovato morto in un’abitazione di Carnate (Monza), nella giornata dell’altro ieri pomeriggio.

La madre e il compagno erano partiti per un viaggio, e il minore era stato affidato a una badante, che era in casa al momento dell’arrivo dei carabinieri, allertati dal padre del ragazzino, che non riusciva a mettersi in contatto con la donna.

Il minore era nel suo letto, privo di vita, ma senza alcun segno di violenza sul corpo. La Procura di Monza ha aperto un fascicolo al momento senza indagati e disposto l’autopsia per chiarire il decesso del ragazzo.

Il padre del ragazzo, che vive a Torino, non riusciva da diverso tempo a contattare la badante del figlio, e ieri pomeriggio ha chiesto aiuto al 112. Quando i carabinieri hanno bussato alla porta dell’appartamento della sua ex moglie, gli ha aperto lei, la badante. I militari hanno scoperto il corpo senza vita del ragazo dentro al letto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.