Spread the love

E’ stato ribaltato il verdetto per l’omicidio di Rosina Carsetti, di 78 anni, strangolata nella villetta di famiglia a Montecassiano (Macerata), alla Vigilia di Natale 2020.

I giudici della Corte d’assise d’appello hanno infatti inflitto l’ergastolo alla figlia di 52 anni, Arianna Orazi, per omicidio volontario premeditato e maltrattamenti alla povera madre. In primo grado la donna era stata assolta.

Passata dall’ergastolo a 27 anni di carcere la condanna per il nipote della vittima e figlio di Arianna, il 24enne Enea Simonetti, e sentenza a 4 anni e sei mesi per maltrattamenti inflitti al marito di Rosina, l’82enne Enrico Orazi.

 

ph credi ilrestodelcarlino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.