acne rimedi

Acne? Forse colpa di un eccesso di vitamina b12

Pubblicato il 28 Giu 2015 alle 6:35am

Troppa vitamina B12 è causa della comparsa dell’acne.

Incubo di tantissimi giovani. Uno studio americano, infatti, condotto presso la UCLA di Los Angeles ha individuato il ruolo chiave di questa vitamina, nutriente essenziale presente in alimenti come carne, pesce, uova e latticini.

L’azione svolta dalla B12 influirebbe secondo gli scienziati, sul metabolismo del batterio dell’acne, spingendolo a scatenare così papule, cisti e infiammazione.

I ricercatori sono arrivati a tale conclusione, dopo aver invitato 10 volontari ad assumere vitamina B12 in eccesso per un lungo periodo, in aggiunta ad integratori e supplementi vari.

Il risultato? Ebbene, il batterio ha iniziato a produrre Profirina, molecola infiammatoria capace di infettare la pelle dall’interno e far apparire la tanto temuta acne.

Alla luce di questi risultati, secondo gli autori dello studio, un cambiamento alimentare porterebbe i suoi benefici nel trattamento dell’acne.

L’idea – secondo gli esperti – è quella di evitare dosi in eccesso di vitamina B12, soprattutto in quelle persone che tendono a sviluppare facilmente la malattia.

Nella cura dell’acne è molto efficace l’estratto di timo: migliore di qualsiasi crema

Pubblicato il 01 Apr 2012 alle 10:52am

Secondo una nuova ricerca, presentata nel corso della Conferenza primaverile della Society for General Microbiology di Dublino, i ricercatori della Leeds Metropolitan University hanno evidenziato che le preparazioni erboristiche a base di timo potrebbero essere anche più efficaci nel trattamento dell’acne rispetto all’uso abituale di creme mediche. (altro…)

Adolescenti e acne: arriva il cerotto hi-tech

Pubblicato il 23 Set 2010 alle 6:17am

Bastano solo tre giorni ad un nuovo ceretto capace di far sparire  l’acne.

Questa efficacia è preannunciata come un rimedio hi-tech in via sperimentale che ‘uccide’ i batteri ed elimina i segni dei foruncoli in pochi giorni.

Ad ideare questa nuova soluzione, la società tecnologica israeliana Oplon, la cui notizia è apparsa sul quotidiano britannico “Daily Mail”.

Il cerotto è una specie di tessuto fatto di molecole, che a contatto con la pelle, riesce a creare un campo elettrico piccolissimo in cui i batteri non possono sopravvivere.

Ma non finisce qui. Questo particolare cerotto, riesce contribuisce anche, secondo i suoi ideatori “alla pulizia delle zone circostanti”.

Ciò sarebbe possibile, in quanto, contiene l’acido salicilico, che rimuove la pelle morta che blocca i follicoli piliferi, e l’acido azelaico, capace di uccidere i batteri nei pori.

I risultati di tutto lo studio sull’efficacia del cerotto saranno resi noti solo per la fine dell’anno, e i ricercatori si augurano di poterlo mettere in commercio nei prossimi due anni.