Agenzia italiana del farmaco

Tumori, terapia Car-T approvata dall’Agenzia Italiana del Farmaco

Pubblicato il 10 Ago 2019 alle 7:58am

L’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) ha dato il via libera alla rimborsabilità da parte del SSN della prima terapia a base di cellule Car-T (Chimeric Antigen Receptor T-cell) in Italia. «La nuova terapia, denominata Kymriah (tisagenlecleucel) e messa a paunto da Novartis- riferisce l’Aifa in una nota – potrà essere prescritta secondo le indicazioni approvate da Ema (European Medicine Agency) e utilizzata presso i centri specialistici che saranno selezionati dalle Regioni, per pazienti adulti con linfoma diffuso a grandi cellule B (Dlbcl) resistenti alle altre terapie o nei quali la malattia sia ricomparsa dopo una risposta ai trattamenti standard e per pazienti fino a 25 anni di età con leucemia linfoblastica acuta (Lla) a cellule B». (altro…)

Riopan Gel ritirato dalle farmacie: la decisione dell’Aifa

Pubblicato il 30 Mag 2017 alle 9:32am

Alcuni lotti di Riopan Gel saranno ritirati dal mercato. Ad ordinarlo, l’Agenzia italiana del farmaco. I lotti interessati sono quelli prodotti dalla ditta Società Takeda Italia Spa.  (altro…)

Febbre, ritirato dal commercio Paracetamolo Eg “non conforme”: ecco i lotti interessati dal provvedimento dell’Aifa

Pubblicato il 17 Gen 2017 alle 10:24am

Alcune confezioni di Paracetamolo Eg sono state ritirate dal commercio, secondo quanto ordinato dall’Agenzia italiana del farmaco (Aifa).

Le confezioni incriminate: PARACETAMOLO EG*16CPR 1000MG – AIC 041467111 Lotti n. 2850023A scadenza novembre 2017 e numero A6001 scadenza Luglio 2019 • PARACETAMOLO EG*20CPR 500MG – AIC 041467034 Lotti n. 1760001F scadenza Novembre 2018 e n. K6046 scadenza Aprile 2021.

I lotti in questione non potranno essere utilizzati e la ditta EG dovrà assicurarne l’avvenuto ritiro entro due giorni dalla ricezione del provvedimento.

Il presidente dello Sportello dei Diritti, Giovanni D’Agata, ha sottolineato come la decisione di ritirare i il prodotto si sia resa necessaria dopo la notifica di allerta rapida e della dichiarazione di non conformità alle Norme di Buona Fabbricazione del sito di produzione, entrambe emesse dall’agenzia portoghese. Un provvedimento emesso e messo in atto alla massima velocità a causa del massiccio utilizzo che se ne fa di questo farmaco durante i periodi invernali per dolore da lieve a moderato stato febbrile.

L’Aifa annuncia: “Tra tre anni i vaccini anti-cancro”

Pubblicato il 04 Nov 2014 alle 10:28am

I primi vaccini contro il cancro potrebbero arrivare già a partire dai ”prossimi tre anni e gli studi in questo settore sono già in fase avanzata”. (altro…)

Approvata dal CSS la pillola dei 5 giorni dopo

Pubblicato il 18 Giu 2011 alle 8:04am

La pillola dei 5 giorni dopo è stata approvata dal CSS (Consiglio Superiore di Sanità). E’ una pillola il cui funzionamento è simile a quella del giorno dopo, con l’unica differenza che, la pillola dei 5 giorni dopo può, appunto, essere assunta fino a cinque giorni dopo il rapporto considerato a rischio. (altro…)