antiage

Olio di mandorle dolce: per il benessere della pelle, dei capelli e dell’intestino

Pubblicato il 07 Gen 2021 alle 6:00am

L’olio di mandorle è un alleato naturale per il benessere intestinale. Si ottiene dalla spremitura a freddo delle mandorle dolci ed è ricco di vitamine B e vitamina E, acidi grassi insaturi e polinsaturi e sali minerali quali zinco, ferro, calcio, magnesio, fosforo, potassio.

Grazie alla sua azione addolcente è in grado di lenire le irritazioni dello stomaco, ma soprattutto, contrastare la stipsi, disinfiammare l’intestino o idratarlo.

A tale proposito può essere anche assunto dai bambini per favorire il transito intestinale in maniera delicata e naturale. Questo olio dalle molteplici proprietà protegge l’intestino dalle infiammazioni, contrasta blocchi e ristagni che intossicano l’organismo.

Ma c’è di più… È un ottimo rimedio per purificare le prime vie aeree, in caso di tosse, bronchiti, irritazioni delle mucose ed è una valido alleato anche per la salute della nostra pelle.

Lo si può usare per condire insalate e zuppe, addolcire il latte.

Lo si può anche applicare sulla pelle umida o asciutta per idratare e contrastare i segni del tempo di viso, collo e decoltè.

Per contrastare il freddo, e proteggere la pelle, che si secca. Ideale anche per mani e piedi, unghie e per elasticità cutanea di pancia, fianchi, glutei e gambe, in gravidanza e durante una dieta dimagrante per contrastare la lassità cutanea e le smagliature.

Inoltre, lo possiamo adoperare per idratare capelli secchi e sfibrati, tinti o indeboliti, come anche un ricostituente.

Per renderli più leggeri, luminosi e setosi.

L’importante è che sia puro, naturale al 100%. Lo potete comprare in erboristeria, farmacia, parafarmacia, nella grande distribuzione organizzata, in rete o in negozi che vendono prodotti per l’igiene e la bellezza della persona.

Photo Credit Idee Green.it

Nuovi cosmetici anti-age

Pubblicato il 11 Ott 2020 alle 6:20am

Esistono due tipi di invecchiamento: il cronoinvecchiamento, biologico e dovuto all’età, e il fotoinvecchiamento, dovuto ai fattori esterni, quali soprattutto quelli creati dalla luce solare.

La cosmetologia moderna può intervenire con maggiore capacità nel trattamento del fotoinvecchiamento, i cui danni si manifestano soprattutto con l’atrofia dell’epidermide, l’alterazione della pigmentazione, la comparsa di rughe e secchezza e la formazione di teleangectasie. “Oggi è possibile intervenire attivamente e con successo nella prevenzione e nel trattamento del fotoinvecchiamento mentre rimane ancora estremamente difficile interagire efficacemente sui processi alla base del cronoinvecchiamento, anche se di anno in anno si stanno facendo notevoli progressi”, a sottolinearlo è la dermatologa Tiziana Lazzari che da 30 anni a questa parte, studia la pelle in un approccio anti-aging basato su cosmetica, trattamenti e stile di vita sano. – CRONOINVECCHIAMENTO: Le alterazioni cliniche proprie del processo di cronoinvecchiamento, prevalentemente determinate dalle caratteristiche genetiche e costituzionali del soggetto, rappresentate da pelle di colore bianco-giallastro, opaca, con perdita di elasticità cutanea, cute più sottile, per riduzione di spessore dell’epidermide, atrofia del derma e riduzione del tessuto adiposo sottocutaneo. – FOTOINVECCHIAMENTO: Nel fotoinvecchiamento, è fondamentale la durata negli anni dell’esposizione alla luce solare. I danni cutanei causati da un’esposizione solare prolungata che consistono in atrofia dell’epidermide, alterazione della pigmentazione, rughe, secchezza, e capillari. – TRATTAMENTI: Il trattamento cosmetologico dell’aging cutaneo si basa, soprattutto sulla fotoprotezione, sull’idratazione, e il ripristino della barriera protettiva cutanea, oltre che sulla stimolazione del ricambio cellulare e della neosintesi del collagene, l’adeguata protezione antiradicalica, contro macchie e ipercromie. Una buona pratica cosmetica che sia in grado di rallentare e contrastare i danni del crono e del fotoaging attraverso una serie di trattamenti mirati, personalizzati, con una vera e propria “prescrizione” antiaging individuale. Quando si parla di invecchiamento ci rivolgiamo ai punti su cui intervenire… che sono: il contorno del viso, le rughe superficiali e profonde, le pigmentazioni anomale, la carenza di idratazione, le alterazioni del microcircolo, i problemi specifici della zona perioculare. I trattamenti dovranno quindi raggiungere vari strati cutanei attraverso tre momenti fondamentali: prevenzione, trattamento e mantenimento. E’ soprattutto nei trattamenti intensivi che si registrano le maggiori innovazioni in campo cosmetologico, dalla scoperta di meccanismi di azione che interessano direttamente il DNA cellulare alla lotta ai radicali liberi.

I cosmetici moderni, sono un insieme di principi attivi, conservanti, antiossidanti e additivi, legati da un equilibrio formulativo rigorosamente studiato e testato. – LE NUOVE TENDENZE ANTI-AGING: parlano di Acido Jaluronico (macromolecola presente naturalmente nella nostra pelle) e Retinolo (presente naturalmente come derivato della vitamina A). Ingredienti, tra i più presenti nelle creme anti-age. Esistono poi quelle al te nero (ricco di tannini, che sono noti per avere proprietà antisettiche e antiossidanti), alla Vitamina E (in grado di ovviare ai danni causati dai raggi UVB), Vitamina C (un antiossidante molto importante) e la caffeina (antiossidante naturale molto potente), il Ginkgo biloba (con effetti sulla circolazione del sangue nella pelle). Le nuove tendenze anti-aging della cosmetica si avvicinano sempre più all’efficacia dei trattamenti di medicina rigenerativa condividendone anche gli scopi mirati. I grandi protagonisti di questa “rivoluzione” cosmetica sono i Peptidi Biomimetici, sequenze di aminoacidi create artificialmente, che mimano le azioni delle proteine naturali della pelle funzionando come pezzi di ricambio delle cellule. I Peptidi agiscono con obiettivi anti-aging specifici esercitando una duplice azione di prevenzione e trattamento, intesi come stimolazione e riparazione cellulare

Pompelmo, frutto di stagione e di bellezza! Come preparare maschera e scrub “fai da te”

Pubblicato il 25 Feb 2020 alle 6:45am

Tutto ciò che ci serve lo troviamo già in natura, come ad esempio nel pompelmo! Questo frutto invernale a tutto tondo è un vero toccasana per la salute e in particolar modo per quella della nostra pelle, tant’è che le sue proprietà preziosissime sono ampiamente sfruttate anche in cosmesi. (altro…)

Cura della persona domiciliare fai da te con dispositivi elettrici Foreo

Pubblicato il 25 Dic 2018 alle 6:09am

Foreo, è il brand svedese leader nella cura della persona , a prezzi veramente straordinari! Su amazon poi è possibile trovare i vari prodotti a prezzi ancora più sensazionali! Provare per credere! (altro…)