Arance della salute

Rita Forte madrina dell’AIRC. Il suo dramma e la sua vittoria. Oggi 26 gennaio le arance della salute

Pubblicato il 26 Gen 2019 alle 11:33am

Tornano anche quest’anno le Arance della Salute di AIRC, sabato 26 gennaio, è possibile raccogliere fondi a favore della ricerca contro il cancro. Saranno presenti in tremila piazze italiane 20mila volontari.

Le arance rosse italiane sono il simbolo di una dieta sana, perché contengono gli antociani, pigmenti naturali dagli eccezionali poteri antiossidanti, e circa il quaranta per cento in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi.

Rita Forte è tra le madrine dell’evento. La cantante, che molti anni fa ha superato un tumore al seno, ha raccontato cosa significa rappresentare l’AIRC e come è riuscita a sconfiggere il cancro.

“Per me è un orgoglio, sono grata ad AIRC per avermi coinvolta dandomi la possibilità di raccontare a tantissime persone quella che è stata la mia esperienza con il cancro. Sono con impegno al fianco dei 5mila ricercatori AIRC e spero che la mia storia possa essere d’aiuto alle persone che, direttamente o indirettamente, stanno affrontando la loro battaglia contro una qualche forma di cancro”.

“Molti anni fa scoprii di avere un tumore facendo una semplice ecografia mammaria: il mio dottore si insospettì per la presenza di un puntino al seno sinistro. Feci ulteriori esami e una risonanza magnetica. Quel sospetto era fondato, avevo un carcinoma… Venni operata con una piccolissima incisione. Fui fortunata perché non feci né la chemioterapia né la radioterapia. Ammetto che, quando il radiologo diagnosticò il tumore, mi crollò il mondo addosso, ma ho avuto la forza di reagire con prontezza e ora mi rendo conto dell’importanza della prevenzione: grazie a un controllo, mi sono salvata”.

Il consiglio che danno gli esperti è quello di non fumare, non bere, se non un bicchiere di vino ai pasti, di fare costante attività fisica e di seguire una dieta equilibrata e bilanciata.

Si sa poi, che certamente un aiuto non arriva dall’ambiente. Perché molti tumori si sono diffusi tra la popolazione a causa proprio del drammatico impatto che l’inquinamento ambientale ha sulla salute dell’uomo e della donna, a causa di rifiuti tossici, diossina, che inquinano aria e terreno, in moltissime parti d’Italia.

Importante, però, è anche fare degli screening costanti, annuali. Soprattutto se si hanno casi in famiglia e ad una certa età. La prevenzione, infatti, può salvare molte vite. E il tumore al seno è quello che oggi viene considerato il più curabile, il meno pericoloso, ma a fare la differenza è certamente la tempestività.

Sabato 28 Gennaio tornano le arance dell’AIRC, in piazza contro il cancro per 600 progetti di ricerca

Pubblicato il 22 Gen 2017 alle 9:29am

Sabato 28 gennaio torna l’appuntamento con “Le Arance della Salute” dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. (altro…)

Airc, 2 milioni di morti l’anno per colpa di sedentarietà e obesità

Pubblicato il 31 Gen 2016 alle 6:13am

La battaglia contro il cancro si combatte anche con una sana alimentazione e una regolare attività fisica.

Obesità e sedentarietà, assicurano gli esperti dell’Airc, sono tra le principali cause di quasi 2 milioni di morti l’anno per questa terribile malattia, che anche quest’anno hanno presentato l’iniziativa arance della salute, per portare nelle oltre 2.500 piazze italiane la prevenzione e la raccolta fondi per ricerca scientifica.

Si sa, spiega l’Airc che un’alimentazione sana previene i tumori, “quello che tutt’oggi, però, resta sottovalutato è il ruolo dell’esercizio fisico che, come ricordano gli esperti del Sistema Sanitario Britannico, andrebbe prescritto come una medicina, perché può essere altrettanto efficace di un farmaco”.

Diversi studi dimostrano infatti che “un’attività fisica regolare diminuirebbe del 30-40% il rischio di tumore al colon, del 20-40% di quello all’endometrio e del 20% di quello al polmone, oltre a contribuire alla prevenzione del cancro al seno”.

Lotta al cancro, sabato 25 Gennaio, tornano le “Arance della salute” nelle piazze italiane

Pubblicato il 24 Gen 2014 alle 7:03am

Tornano anche quest’anno, in tutte le piazze italiane le “Arance della salute” Sabato 25 gennaio. Le “Arance della salute”, scelte dall’Associazione italiana per la ricerca sul cancro come emblema dell’alimentazione salutare ed efficace contro i tumori, saranno disponibili in 2.000 piazze italiane, dove saranno offerte da 20.000 volontari e ricercatori ad un contributo minimo di 9 euro a sacchetto. (altro…)