Armani

Emporio Armani, per la primavera estate 2020, una collezione leggera come l’aria e ecosostenibile

Pubblicato il 22 Set 2019 alle 7:00am

Emporio Armani per la prossima estate propone capi leggeri come l’aria. “C’è voglia di aria, di attenzione alla natura, di non farsi prendere dal vortice della novità, che qualche volta può essere troppo intellettuale, altre volte troppo basic, altre un eccesso di eclettismo. Torniamo – è l’invito dello stilista – ad essere più normali, pensiamo agli uomini e alle donne che vivono intorno a noi”. E sono proprio pensati per chi vive ogni giorno gli abiti visti in passerella alcuni giorni fa, con la loro aria composta ma confortevole, stropicciata ma mai disordinata, luminosa ma non abbagliante. Per il giorno i pantaloni sono in velluto froisse’, morbidi sa portare come quelli di una tuta e si portano con la giacchina opalescente di garza o nylon punteggiato di piccoli strass, mentre la maxi T-shirt si abbina a dei semplici bermuda e alle sneakers d’argento alte come cuissard, gli shorts sono doppiati da veli di organza e portati con top a fazzoletto di maglia metallica leggerissima.

I colori sono pastello ma non leziosi. Si va dal rosa cipria al verde bamboo.

“Ho voluto giocare con tutto ciò che la moda mette a disposizione – racconta Armani – la diversità, la non banalità, la possibilità di non ricorrere al passato ma di rifarlo”.

E per la sera? Bagliori lunari si riflettono nelle paillettes di pvc degli abiti lunghi portati con i sandali rasoterra di vinile trasparente decorati da strass. Al tutto si abbina una massima attenzione per la sostenibilità: “E’ difficile definire questa attività che appartiene più a ciò che rientra nelle fabbriche ma noi – ha sottolineato Armani – cerchiamo di mettercela tutta, di fare la nostra parte”.

La collezione primavera estate 2017 di Emporio Armani porta la firma di Lachlan Bailey

Pubblicato il 22 Gen 2017 alle 8:28am

La nuova collezione Primavera/Estate 2017 di Emporio Armani porta la firma di Lachlan Bailey.

La campagna pubblicitaria del noto marchio di moda è stata girata a Roma, e rappresentata da immagini di forte impatto visivo.

Il fotografo ha infatti puntato su inquadrature en plein air, immergendo i protagonisti nella luce inconfondibile della Città Eterna, i cui angoli caratterizzano fortemente la scena senza invaderla.

I modelli scelti da Emporio Armani, per la moda donna e uomo primavera estate 2017 sono: Luna Bijil, Chiharu Okunugi, Roos Abels, Alessio Pozzi, Kit Butler, Mattia Harnacke.

Tutti davanti all’obiettivo della macchina fotografica indossano i capi della nuova collezione della maison tra i pavimenti lastricati di sampietrini, le architetture monumentali e il lungotevere.

Pietro Boselli, il professore universitario scelto per Emporio Armani

Pubblicato il 20 Mar 2016 alle 8:23am

Pietro Boselli, classe 1988, da Negrar in provincia di Verona, ‘lecturer’ dell’University of London in matematica alle sfilate e alle campagne pubblicitarie più prestigiose. (altro…)

Giorgio Armani: “Uomini passate inosservati”. La collezione autunno inverno 2016-2017

Pubblicato il 21 Gen 2016 alle 7:45am

Gli altri provocano mentre lui preferisce rimanere sulla sobrietà. Giorgio Armani porta in passerella alla fashion week Milano Moda Uomo una collezione che non presenta nessuna stravaganza.

Armani Emporio piace molto anche a Russell Crowe, ospite in prima fila, per il suo forte richiamo all’ordine e alla tradizione tipicamente maschile.

“Il mio è un compito difficile”, racconta lo stilista. “Oggi cerco di cambiare l’abbigliamento maschile senza cambiarlo. In apparenza è tutto normale e tranquillo, ma nei dettagli, in alcuni tagli dei pantaloni, nella costruzione perfetta e aderente delle giacche che si gioca il vero discorso creativo. Rispetto chi si muove su altri binari, chi colora, osa, infrange, la mia è un’altra storia, un percorso di normalità”.

Ed ecco allora che re Giorgio punta sulle diverse sfumature del grigio e del blu. “Sono colori pensati appositamente per non fare girare le persone per strada. Trovo che gli uomini si devano far notare proprio per il loro passare inosservati. La vera eleganza, a mio parere, sta in questo. E in fatto di lusso, tutto si gioca nei materiali. Lì sta la vera prova dello stile e dello stilista”.

La sfilata della sua collezione si apre sulle note di ‘Life on Mars per un sentito omaggio a David Bowie. In passerella capi della collezione autunno inverno 2016/2017, dedicata a un guardaroba maschile in rapido aggiornamento grazie a termonastrature e termosaldature che innervano persino il repertorio più formale.

Un tecno tailoring che vede protagonisti il denim e i tagli al laser per un “uomo sicuro di far parte del nuovo anno”.