armi chimiche

Usa attacca postazioni chimiche in Siria, che hanno fatto strage di bambini

Pubblicato il 07 Apr 2017 alle 9:47am

Il presidente americano, Donald Trump, ha deciso di agire contro il regime di Bashar al Assad. L’attacco militare è arrivato dopo un lungo vertice tenuto tra gli alti funzionari della Casa Bianca, il ministro della Difesa Jim Mattis, il segretario di Stato Rex Tillerson e il consigliere per la Sicurezza Nazionale H.R. McMaster.

Una mossa giunta a pochi giorni dal viaggio di Trump in Russia; e secondo alcuni analisti, questo intervento militare americano potrebbe servire agli Usa per dare un maggior peso politico all’incontro avvenuto con il ministro degli esteri, Serghey Lavrov.

La Russia, si sa, e’ il maggior alleato del presidente siriano Assad e oltre ad aiutare militarmente l’esercito governativo, ha bloccato la quasi totalità delle iniziative diplomatiche al Consiglio di Sicurezza dell’Onu.

“E’ di vitale importanza per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti prevenire e scoraggiare la diffusione e l’utilizzo di armi chimiche mortali” ha detto il presidente americano, dimostrando di non aver paura di intervenire con una prova di forza.

Gli Stati Uniti hanno lanciato 59 missili cruise verso la base aerea siriana da cui si presume sia partito l’attacco con armi chimiche a Idlib. Si tratta di missili ‘Tomahawk’, lanciati da due navi americane posizionate nel Mediterraneo.

Si tratterebbe di un attacco “una tantum” . Il Pentagono fa sapere infatti che l’attacco Usa contro la base aerea in Siria ha “ridotto la capacita’ del governo siriano di utilizzare armi chimiche”.

Massima allerta attentati nel Regno Unito. Mosca rincara: “Isis ha le armi chimiche”

Pubblicato il 29 Ott 2015 alle 12:37pm

Mosca lancia un allarme. Armi chimiche in mano ai jihadisti in Siria e Iraq. (altro…)

Armi chimiche siriane arrivate nel porto di Gioia Tauro. Al via il trasbordo sulla nave statunitense Cape Ray

Pubblicato il 02 Lug 2014 alle 9:31am

Sono iniziate oggi, nel porto di Gioia Tauro le operazioni di trasbordo del carico di armi chimiche provenienti dalla Siria, giunte in Italia con il cargo danese Ark Futura, arrivato all’alba. (altro…)

Ginevra: Usa e Russia accordo raggiunto “Assad in 7 giorni deve fornire lista delle armi chimiche”

Pubblicato il 15 Set 2013 alle 11:16am

A Ginevra, dopo tre giorni di intensi colloqui tra gli Stati Uniti e la Russia, il segretario di Stato americano, John Kerry, e il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, hanno annunciato che l’accordo tra le due super potenze sulla questione siriana è stato raggiunto.

Il governo siriano di fatto, ha a disposizione 7 giorni di tempo per presentare un documento che contenga l’elenco delle armi chimiche possedute, nonché i siti dove vengono prodotte e custodite. Poi la palla passerà all’Onu, che a novembre invierà, nuovamente, ispettori al fine di arrivare alla distruzione dell’arsenale entro la metà del 2014.

L’organizzazione delle Nazioni Unite, dovrà infine, mettere a punto una risoluzione per assicurare l’attuazione del piano.

Molto soddisfatti del risultato conseguito entrambi gli Stati, ma Barack Obama, è più cauto e dice “Bene l’intesa, ma resta molto lavoro da fare”.

Assad si impegna ad aderire alla Convenzione Onu sulle armi chimiche

Pubblicato il 13 Set 2013 alle 9:35am

Il Segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ricevendo la richiesta di poter aderire da parte della Siria alla Convenzione del 1993 sulle armi chimiche, si è detto molto soddisfatto per tale gesto, e si è congratulato con lui, manifestando la propria speranza che l’incontro in corso a Ginevra (tra Russia ed Usa) possa avere un risvolto positivo che porti ad un rapido accordo. (altro…)

Apertura di Putin “Se uso di armi chimiche sarà accertato, sì ad azione militare congiunta in Siria ma con ok Onu”

Pubblicato il 04 Set 2013 alle 10:55am

Il presidente russo Vladimir Putin, ha annunciato che qualora fosse dimostrato con prove schiaccianti che il regime di Bashar al-Assad ha effettivamente usato le armi chimiche, allora anche la Russia potrebbe approvare un azione militare contro la Siria, che però dovrebbe comunque avere prima l’ok dalle Nazioni Unite. (altro…)

Siria: per il ministro degli esteri russo Lavrov le prove su armi chimiche da Usa non convincono

Pubblicato il 02 Set 2013 alle 10:46am

La Russia stando alle ultime notizie, non si sarebbe convinta delle prove fornite dagli Stati Uniti circa l’uso di armi chimiche in Siria da parte del regime di Assad. Secondo Mosca infatti, non tali prove non sarebbero concrete. A dichiararlo è il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov che sostiene che siano “assolutamente non convincenti”, perché “non c’era niente di preciso” in queste prove, “né coordinate geografiche, nomi, e niente prove che attestino che i test siano stati condotti da professionisti“. (altro…)

Papa Francesco condanna l’uso delle armi chimiche in Siria ma dice no alla guerra

Pubblicato il 01 Set 2013 alle 1:30pm

Papa Francesco, durante il suo Angelus da Piazza San Pietro, di questa mattina, ha lanciato un appello molto forte e toccante contro la guerra in Siria. (altro…)

Siria: Usa e Francia pronti ad azione limitata, posizionata sesta nave militare nel Mediterraneo

Pubblicato il 31 Ago 2013 alle 11:21am

Usa e Francia vogliono dare una lezione a Damasco per l’uso di armi chimiche, che avrebbe ucciso, secondo i dati raccolti dagli intelligence americani, oltre 1.400 persone. (altro…)

Usa: pronti ad attaccare la Siria. Oggi prova su uso armi chimiche e richiesta base militare alla Grecia

Pubblicato il 28 Ago 2013 alle 9:54am

Gli Stati Uniti e la Gran Bretagna sarebbero molto vicine ad un’azione militare, simile a quella in Kosovo. La Siria, da parte sua, continua a negare l’uso di armi chimiche e pertanto, ha fatto sapere che si difenderà con tutti i mezzi a sua disposizione. (altro…)