austria

Austria riapre all’Italia da metà giugno “se i contagi lo permetteranno”. L’Ue: “Valga il principio di non discriminazione”

Pubblicato il 03 Giu 2020 alle 6:28am

“Se l’andamento epidemiologico lo consentirà”, da metà giugno l’Austria riaprirà il confine con il nostro Paese. Ma nel caso in cui la curva non lo dovesse consentire, Vienna valuterà la ripresa degli spostamenti con le Regioni italiane che possono dimostrare dati positivi. Nei giorni scorsi l’Austria aveva annunciato per il 15 giugno l’apertura definitiva dei confini con Germania, Liechtenstein e Svizzera. La scorsa settimana aveva poi prospettato un’apertura anche verso altri Stati limitrofi per consentire agli austriaci il rientro senza i 14 giorni di quarantena.

“La situazione in Italia è quella più difficile. Cerchiamo comunque a breve una soluzione”, aveva detto il cancelliere Sebastian Kurz e solo il 28 maggio il ministro della Salute aveva frenato, definendo l’Italia “ancora un focolaio”. Intanto la Commissione europea ha presentato le linee guida agli Stati sulla riapertura delle frontiere. Proprio rispondendo a una domanda sul confine tra Italia e Austria, un portavoce dell’Esecutivo Ue spiega ai giornalisti che nelle “intense discussioni con tutti i Paesi” la Commissione “ha insistito sul principio di non discriminazione, nel senso che se uno Stato apre le sue frontiere ad una regione, deve fare altrettanto con le altre regioni che hanno la stessa situazione epidemiologica”.

Photo Credit Investireoggi.it

Da settembre doppio passaporto ai sudtirolesi

Pubblicato il 25 Lug 2018 alle 9:40am

I primi di settembre sarà pronto la bozza del disegno di legge del governo austriaco per la doppia cittadinanza per i sudtirolesi. Lo annuncia il quotidiano Tiroler Tageszeitung che parla di una “svolta” raggiunta nel gruppo di lavoro a Vienna. Nella prossima seduta, in programma il 7 settembre, dovrebbe infatti essere definita la bozza del disegno di legge. Il governo austriaco ribadisce la volontà di agire solo d’intesa con Roma, scrive il giornale.

Come annunciato dalla Tiroler Tageszeitung, tutti i cittadini italiani residenti in Alto Adige e appartenenti al gruppo linguistico tedesco e a quello ladino potranno fare domanda per ricevere la cittadinanza austriaca. “Per sottolineare lo spirito europeo” del provvedimento vengono estesi i diritti di tutti i cittadini Ue che hanno anche il passaporto austriaco.

Migranti, da martedì Austria schiererà 80 agenti al Brennero: “LʼItalia non mantiene le promesse”

Pubblicato il 22 Mag 2016 alle 7:59am

Da martedì l’Austria intende schierare 80 poliziotti al Brennero per intensificare i controlli in seguito al grande afflusso dei profughi al confine degli ultimi giorni. In un primo momento le rassicurazioni dell’Italia avevano tranquillizzato Vienna, ma l’emergenza migranti sembrerebbe essere peggiorata.

Saranno pertanto svolte operazioni consentite dagli accordi di Schengen. Per il presidente del Tirolo: “L’Italia non mantiene le promesse”.

Migranti, Austria fissa quota 80 domande di asilo al giorno

Pubblicato il 18 Feb 2016 alle 12:15pm

L’Austria ha fissato la quota giornaliera per i profughi e non accetterà oltre 80 domande d’asilo al giorno. Lo ha comunicato il ministro dell’Interno austriaco Johanna Mikl-Leitner, all’agenzia austriaca Apa.

Verranno fatte transitare non oltre 3.200 persone al giorno “che vogliono trovare tutela internazionale in uno Stato confinante”, ha spiegato il ministro.

Un doppio tetto che avrà validità “fino a nuovo ordine”, suddiviso a ore nel corso della giornata.

Perché nel caso in cui uno dei due limiti venisse superato, prosegue l’Apa, gli ingressi verranno temporaneamente sospesi. Per Mikl-Leitner “è importante che ciascun Paese sulla rotta balcanica agisca in maniera restrittiva alle frontiere”.

Italia solleverà il tema Dublino durante il summit che si terrà con l’Ue. Gentiloni: “Le regole europee sull’accoglienza dei migranti non sono applicate né applicabili. Non c’è nulla che faccia più male all’Europa di far finta di applicare regole inapplicabili. Lavoreremo per modificare regole superate, perché un paese di primo arrivo non è in grado di risolvere da solo” la gestione dei flussi migratori.

Allerta attentati nelle principali capitali europee. Ministro Gentiloni: “Isis pronto a colpire ancora”

Pubblicato il 27 Dic 2015 alle 12:02pm

E’ allarme attentati in tutte le capitali europee tra Natale e Capodanno. A darne notizia, il capo della polizia di Vienna.

Gli attentati, ha precisato il funzionario austriaco, potrebbero essere compiuti con “bombe o armi”.

Il capo dell’Isis, proprio in questi giorni, è tornato a farsi sentire assicurando che il suo ‘Califfato’ non ha subito conseguenze dai raid aerei della Coalizione internazionale, e minacciando Israele.

Il ministro italiano Gentiloni invita sì alla cautela per scongiurare il pericolo e il panico ma sottolinea anche che “In Italia come in tutta l’Europa, abbiamo tutti ben chiaro quello che Daesh (la sigla araba di Isis, ndr) e i suoi accoliti hanno compiuto e possono compiere. Lavoriamo per la sicurezza, senza lasciarci fuorviare. Sappiamo bene che proveranno a colpire ancora”, in un’intervista rilasciata a La Repubblica in cui Gentiloni ricorda anche che “la polizia austriaca parla di persone che sono state segnalate. Non trasformerei questo in nulla di più o di meno rispetto allo scenario in cui siamo da mesi”.

Migranti, Germania e Austria aprono i confini. Slovacchia dice sì alle quote

Pubblicato il 05 Set 2015 alle 10:37am

Qualcosa si muove a livello europeo sul fronte immigrazione. Germania e Austria hanno detto sì all’accoglienza, ad aprire i propri confini ai migranti in viaggio dall’Ungheria. (altro…)

Strage di migranti: in Libia, oltre 200 morti. 70 vittime in Austria

Pubblicato il 28 Ago 2015 alle 11:13am

Una nuova strage di migranti si è consumata al largo della Libia. Quattrocento persone erano a bordo di un secondo barcone affondato ieri sera a largo delle città di Zuwara ma di esse solo 201 sono state tratte in salvo. (altro…)

Maltempo: nell’Europa centrale sono almeno 4 i morti e 8 i dispersi

Pubblicato il 03 Giu 2013 alle 10:45am

Sono almeno quattro i morti e 8 i dispersi vittime delle inondazioni causate dalle piogge torrenziali che stanno flagellando in questi giorni il centro Europa. (altro…)

Austria e Germania, gli Stati più virtuosi nel riciclo dei rifiuti

Pubblicato il 27 Mar 2013 alle 7:45am

Sarebbero Austria e Germania, i Paesi europei più virtuosi nel riciclo dei rifiuti, con rispettivamente il 63% ed il 62%. (altro…)