azione militare

Isis, Renzi: “Non inseguo le bombe degli altri, non possiamo permetterci una Libia bis”

Pubblicato il 06 Dic 2015 alle 9:59am

“Noi dobbiamo annientare i terroristi, non accontentare i commentatori. E la cosa di cui non abbiamo bisogno è un moltiplicarsi di reazioni spot senza sguardo strategico. Tutto possiamo permetterci tranne che una Libia bis. Se protagonismo significa giocare a rincorrere i bombardamenti altrui, no grazie. Abbiamo già dato. L’Italia ha utilizzato questa strategia in Libia nel 2011. Quattro anni di guerra civile dimostrano che non fu una scelta felice”.

Queste le parole del premier Renzi in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera in apertura di prima pagina, in cui si sofferma sui nodi dell’economia, delle banche e delle elezioni.

“Davanti a Daesh e tutte le forme di terrorismo noi siamo pronti, anche militarmente. Se ci sarà una strategia chiara ci saremo. Ma perché questo accada adesso è cruciale un accordo a Vienna sulla Siria e uno a Roma sulla Libia: ci stiamo lavorando”, dice ancora Renzi.

“L’Italia è una forza militare impressionante. Abbiamo più truppe all’estero di tutti gli altri, dopo gli americani e come i francesi”, ma “la guerra è una cosa drammaticamente seria: te la puoi permettere se hai chiaro il dopo”.

Foto Ansa

Isis minaccia Londra dopo il via dell’azione militare: “Sarete il nostro prossimo obiettivo”

Pubblicato il 04 Dic 2015 alle 1:59pm

L’Isis annuncia sul web che la Gran Bretagna sarà il prossimo obiettivo strategico di attacchi terroristici. (altro…)

Francia avvia azione militare in Siria contro lo stato islamico

Pubblicato il 27 Set 2015 alle 11:18am

L’Eliseo ha già dato il via ad azione militare in Siria contro lo stato islamico, in coordinamento con la coalizione internazionale, facendo partire i primi raid aerei. (altro…)

Mosca armi a Damasco, pronta ad azione militare contro Isis. Usa e Italia, “rischio escalation”

Pubblicato il 10 Set 2015 alle 12:25pm

Cresce la tensione in Siria. Il presidente russo sempre più deciso ad un’azione militare a sostegno del presidente Assad, mentre i ribelli islamici avanzano nella provincia nord-occidentale di Idlib conquistando vaste aree della base aerea di Abu al Dohur. (altro…)

Apertura di Putin “Se uso di armi chimiche sarà accertato, sì ad azione militare congiunta in Siria ma con ok Onu”

Pubblicato il 04 Set 2013 alle 10:55am

Il presidente russo Vladimir Putin, ha annunciato che qualora fosse dimostrato con prove schiaccianti che il regime di Bashar al-Assad ha effettivamente usato le armi chimiche, allora anche la Russia potrebbe approvare un azione militare contro la Siria, che però dovrebbe comunque avere prima l’ok dalle Nazioni Unite. (altro…)