bancomat

Ue, dice stop a costi extra su pagamenti con carte di credito

Pubblicato il 14 Gen 2018 alle 6:12am

Non ci saranno più sorprese sul prezzo finale quando si acquista online né ‘commissioni’ extra quando si paga in un negozio con carta di credito o di debito, anche spendendo cifre molto basse. Grazie alla nuova direttiva che regola i servizi di pagamenti (PSD 2) in Europa, che entra in vigore da ieri, i consumatori europei risparmieranno fino a 500 milioni di euro all’anno. (altro…)

Bancomat e pagamenti elettronici, previsti tagli alle commissioni bancarie

Pubblicato il 18 Set 2017 alle 9:00am

Arrivano anche in Italia le norme Ue che limitano le commissioni sui pagamenti elettronici con bancomat e carte di credito allo scopo di diffonderne sempre l’uso di questi mezzi di pagamento. (altro…)

Dall’idraulico al parrucchiere scatta l’obbligo del bancomat per spesa superiore ai 30 euro

Pubblicato il 29 Giu 2014 alle 10:46am

Da domani scatta l’obbligo del pagamento bancomat sopra i trenta euro. Tutti i negozianti, gli artigiani e i professionisti per spese superiori a tale importo, dovranno accettare pagamenti tramite Pos. (altro…)

Tra 60g sarà d’obbligo il pagamento con bancomat per spese sopra i 30 euro

Pubblicato il 28 Gen 2014 alle 4:13pm

Sono ormai delineati i contorni della legge che dal primo gennaio 2014 impone a tutti i professionisti e alle imprese di accettare pagamenti con carta bancomat da parte dei privati. Tale decreto legge, apparso in Gazzetta Ufficiale, lunedì 27 gennaio sancisce dei limiti precisi al nuovo obbligo per milioni di aziende e liberi professionisti. (altro…)

Sara Tommasi si sveste per strada come protesta contro le banche

Pubblicato il 28 Nov 2011 alle 2:58pm

Sara Tommasi si spoglia per strada davanti ad un pubblico a dir poco ammutolito. La showgirl non cessa di far sentire la sua voce e di mostrare il suo corpo a sostegno della battaglia contro le banche.

La Tommasi, come ultima trovata, ha deciso di scendere tra la gente, tirandosi su la gonna rimanendo in micro slip e autoreggenti. Così davanti ad un bancomat ha mostrato senza alcun imbarazzo il suo lato b.

Sono in molti a pensare che il suo gesto sia stato una caduta di stile. Ma lei si dice al contrario, molto orgogliosa di essere testimonial per questa campagna tesa alla formazione del comitato promotore del referendum per l’abrogazione delle 6 leggi regala-soldi alle banche.

La giovane, ha poi commentato il suo gesto dicendo: “Attraverso la mia visibilità voglio dire che le banche non solo ci hanno lasciato in mutande, ma ce le hanno letteralmente sfilate”.