batteri intestinali

Trasfusioni: creato il sangue universale grazie ai batteri intestinali

Pubblicato il 16 Giu 2019 alle 6:35am

Il sangue del gruppo sanguigno di tipo A è stato trasformato con successo in quello “universale” di tipo 0, grazie a semplici enzimi estratti da un batterio appartenente al microbiota intestinale. La conversione renderà ora, disponibili, quantità superiori di sangue per trasfusioni, dato che l’incompatibilità tra i vari gruppi sanguigni (A, B, AB, O), amplificata anche dai fattori che li caratterizzano – come il Rhesus positivo o negativo –, riduce sensibilmente quello disponibile per gli interventi chirurgici anche a seguito di ingenti quantitativi di donazioni. (altro…)

Ansia, si combatte anche agendo sui batteri intestinali

Pubblicato il 25 Mag 2019 alle 7:42am

L’ansia è una sensazione che può colpire diverse persone. Abbastanza normale ma in casi, anche grave. La vita quotidiana, gli interessi, i rapporti sociali possono essere seriamente compromessi. (altro…)

Depressione: scoperta una della possibili cause scatenanti

Pubblicato il 09 Feb 2019 alle 10:58am

La carenza di specifici batteri intestinali potrebbe predisporre in alcune persone disturbi depressivi. A rivelarlo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nature Microbiology che ha coinvolto due campioni indipendenti ciascuno di oltre 1000 volontari. Condotto da Jeroen Raes del VIB-KU a Lovanio, in Belgio, lo studio ha evidenziato che due tipi di batteri, Coprococcus e Dialister, che sono consistentemente ridotti nell’intestino di individui che soffrono di depressione. In un sottogruppo del campione gli esperti hanno anche collegato l’attività di alcuni batteri intestinali alla salute mentale, in particolare la capacità dei batteri di produrre una sostanza simile alla ‘dopamina’ (un neurotrasmettitore associato anche a senso di gratificazione) che è risultata essere legata a maggiori livelli di salute mentale.

Gli esperti hanno prima studiato il genoma del microbiota intestinale di 1054 individui afferenti allo studio Flemish Gut Flora Project; poi hanno ripetuto l’analisi su un secondo campione di 1062 individui afferenti al Dutch LifeLinesDEEP. Nel campione vi erano anche pazienti colpiti da disturbi depressivi (diagnosticati dal medico di medicina generale). In entrambi i casi sono emerse differenze nella composizione del genoma intestinale di individui con diagnosi di depressione rispetto ai soggetti sani di controllo. È emersa una minore varietà di specie batteriche nell’intestino di individui che soffrivano di disturbi depressivi e in particolare una carenza di certi ceppi. I ricercatori si stanno preparando ora per intraprendere un nuovo studio sull’argomento su un nuovo campione di individui; la ricerca partirà in primavera.

L’ossessione del cibo dipende anche dai batteri intestinali, parola di esperti

Pubblicato il 01 Set 2018 alle 8:50am

L’ossessione del cibo dipenderebbe anche dai batteri intestinali, parola di esperti. (altro…)

Creati batteri intestinali in grado di vincere il tumore del colon

Pubblicato il 16 Gen 2018 alle 6:25am

Sono stati creati con successo, batteri intestinali anti-cancro: in grado di combattere il cancro del colon-retto trasformando nella pancia una molecola di broccoli e altri vegetali in un’arma contro il tumore che determina la regressione della malattia e che ha anche effetti preventivi sulla crescita del cancro, il sulforafano. (altro…)