bonus cultura

“Bonus Cultura” per 18enni, 500euro da spendere in libri, mostre, concerti. Come riceverlo

Pubblicato il 23 Ago 2016 alle 1:55pm

Cinquecento euro potranno essere spesi per visitare musei, gallerie d’arte, assistere a spettacoli teatrali, cinematografici e partecipare ad eventi culturali. Si chiama “bonus cultura”, la nuova misura del governo messa a disposizione dei ragazzi che nel 2016 sono diventati o diventeranno maggiorenni.

Una misura fruibile attraverso un’applicazione, la “18app”, in linea con i tempi di oggi, e il pubblico a cui è rivolta.

I ragazzi e le ragazze nati nel 1998 avranno a disposizione 500 euro da spendere per libri (non soltanto scolastici), visite a musei, mostre, aree archeologiche, spettacoli teatrali, cinematografici, fiere, concerti, e tanto altro ancora, compreso acquisti online.

Il 18enne dovrà registrarsi semplicemente in uno dei 5 identity provider (Poste, Aruba, Tim, Infocer e Sielte) per avere il cosiddetto “Spid”, ovvero il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale che permetterà agli utenti di essere riconosciuti dallo Stato. Attraverso questo sistema, il ragazzo riceverà le credenziali per accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione e a servizi privati.

In secondo momento collegarsi dalla “18app” dal sito dedicato (www.18app.it o www.diciottap.it), oppure da Apple Store e Google Play. Utilizzando lo Spid, l’utente potrà entrare nel sistema, inserire i suoi dati e automaticamente avrà i suoi soldi, 500 euro, che saranno attivi dal giorno del suo compleanno fino alla fine del 2017.

Sulla piattaforma digitale, tra l’altro, sarà presente anche un elenco di tutti gli esercizi commerciali, negozi, biblioteche, cinema, teatri ecc., convenzionati, tramite i quali il ragazzo potrà scegliere cosa acquistare.

L’acquisto, infine, potrà essere in forma digitale (tramite smartphone) oppure tradizionale, recandosi direttamente in negozio e mostrando all’esercente il “qr code” o il “bar code” riferito all’acquisto effettuato.