Caldo

Stress e caldo, tutta colpa del cortisolo

Pubblicato il 04 Mag 2018 alle 8:00am

L’arrivo della bella stagione è considerato un vero e proprio toccasana per lo stress, ma un recente studio, condotto dall’università polacca di Poznan ha dimostrato che il cortisolo, l’ormone che viene rilasciato nel sangue nelle situazioni di affaticamento, raggiunge dei valori più alti proprio nei periodi estivi, con conseguenza spiacevoli anche per l’organismo. (altro…)

Colon irritabile, come comportarsi durante le vacanze

Pubblicato il 21 Ago 2017 alle 10:27am

Il 20-30% degli italiani soffre o ha avuto problemi di colon irritabile. Disturbo caratterizzato da dolore addominale, irregolarità dell’alvo con diarrea o al contrario stipsi causa di alterazioni motorie e funzionali del colon, dolore e aria nello stomaco, difficoltà digestive, cefalea, astenia e difficoltà nella concentrazione. (altro…)

Bimbo di 4 anni morto nel bagagliaio dell’auto sotto il sole cocente

Pubblicato il 17 Ago 2017 alle 10:56am

Un bimbo di 4 anni è stato trovato dalla madre svenuto con attacchi epilettici nel bagagliaio della loro autovettura, sotto al sole cocente di ferragosto, parcheggiata nel cortile di casa a S. Giovanni Lupatoto. Il piccolo dopo i primi soccorsi è morto in ospedale a Borgo Trento. (altro…)

Puglia, Nino Frassica cancella esibizione per un malore

Pubblicato il 24 Lug 2017 alle 9:22am

Nino Frassica ha avuto un malore poco di salire sul palco di Monteiasi (provincia di Taranto) dove era l’ospite centrale della festa dell’Ant. (altro…)

Caldo record, come fronteggiarlo

Pubblicato il 25 Giu 2017 alle 11:11am

Le alte temperature di questi giorni mettono a dura prova la vita di tante persone, soprattutto, di bambini, anziani, ammalati, donne in gravidanza.

Il caldo afoso, soprattutto se associato a un grande tasso di umidità può favorire il peggioramento delle condizioni di salute sino a causare vere e proprie malattie, svenimenti e anche morte.

L’aumento della temperatura può provocare, infatti:

– abbassamento vertiginoso della pressione – malattie respiratorie – problemi cardio-vascolari – colpi di calore – colpi di sole – disidratazione – crampi muscolari

Il caldo eccessivo può determinare una vasodilatazione periferica soprattutto dei vasi cutanei. Molto pericolosa per coloro che soffrono di scompenso cardiaco, in quanto con l’eccessivo caldo, possono andare incontro ad collasso, qualora i meccanismi di compenso sono stati compromessi.

I soggetti che soffrono di patologie respiratorie, possono a causa dell’effetto serra, essere più esposti a sostanze inquinanti nell’ambiente che li circondano, con conseguente peggioramento della malattie respiratorie.

Per coloro che soffrono: di vene varicose, flebiti, gonfiore alle gambe l’esposizione al sole può essere molto dannosa: aggravare l’insufficienza venosa e favorire la rotture dei capillari.

Una lunga esposizione al sole può favorire il colpo di sole: si manifesta con malessere generale, mal di testa, vertigini, nausea, temperatura corporea elevata, cute secca e arrossata. Se la persona è cosciente si può somministrare acqua (controindicati alcolici, tè, caffè, coca cola, o simili contenenti caffeina in quanto sono diuretici e possono peggiorare la situazione, l’alcol essendo un vaso dilatatore può provocare una diminuzione della pressione sanguigna e un aumento della frequenza cardiaca con il rischio di collasso). Se la persona tende a perdere coscienza si deve cercare di sdraiarla per terra su un fianco cosi in caso di vomito non rischia il soffocamento. Non somministrare alcun tipo di farmaco.

La sudorazione profusa con conseguente perdita di acqua ed elettroliti: sodio, potassio, cloro e magnesio può causare disidratazione. Per questo motivo è di vitale importanza assumere quanta più acqua possibile al giorno. Se ne raccomandano almeno 2 litri. Anche grazie all’assunzione di altri liquidi, come succhi di frutta, tisane, verdure, frutta fresca di stagione.

L’alimentazione ha un ruolo molto importante nel fabbisogno giornaliero e nello stato di salute generale. E’ un grande alleato per combattere gli effetti negativi del caldo e dell’afa. Per questo motivo è bene mangiare pesce, almeno due volte a settimana. Preferire il pollo alla carne rossa, formaggi freschi a quelli stagionati.

I pasti naturalmente meglio se frequenti ma leggeri. I cibi masticati lentamente. Consigliati anche nelle giuste porzioni cereali, pane, pasta, riso, crakers.

Evitate bevande alcoliche, caffè, e troppo fredde.

Evitate di uscire nelle ore più calde della giornata (dalle 12:00 alle 17:00)

Preferite ambienti ventilati, ma in presenza di condizionatore facendo attenzione agli sbalzi di temperatura superiore a 5-6 gradi.

Limitate l’assunzione di zucchero, dolciumi e bevande gassate.

Indossati abiti freschi e leggeri non aderenti, non sintetici.

Indossate cappelli e occhiali se passeggiate a lungo al sole, o vi esponete.

Non smettete di prendere i vostri farmaci abituali e non cambiate le dosi solite senza avere prima consultato il vostro medico di fiducia.

Se abitate da soli e siete anziani e malati mantenete un contatto giornaliero con una persona di fiducia.

Allarme siccità da Nord a Sud: provvedimenti in molte regioni

Pubblicato il 24 Giu 2017 alle 7:23am

Il Consiglio dei ministri ha deliberato lo stato di emergenza per la crisi idrica che sta colpendo l’Italia intera ma soprattutto le province di Parma e Piacenza. (altro…)

Salute cani e gatti in estate: i consigli dell’esperto

Pubblicato il 15 Giu 2017 alle 8:22am

Gli animali in estate cercano di mettere in atto una serie di strategie di sopravvivenza: mangiano meno, si muovono lo stretto necessario, riposano di più, ecc. (altro…)

Bambini, i 5 consigli per farli bere più spesso in estate

Pubblicato il 18 Mag 2017 alle 9:02am

Alessandro Zanasi, esperto dell’ Osservatorio Sanpellegrino, lancia su HydrationLab.it i 5 consigli per affrontare in sicurezza l’arrivo della bella stagione, per i più piccoli. (altro…)

E’ boom di insetti ‘alieni’, sos rischio allergie

Pubblicato il 10 Apr 2017 alle 6:08am

Insetti sconosciuti e vespe ‘aliene’ provenienti da Cina e Medio Oriente, soprattutto in questo periodo di primavera.

Incontri sempre più frequenti a causa del clima caldo, un po’ ‘pazzo’ e delle temperature elevate anche fuori stagione, che rappresentano un vero e proprio pericolo.

A lanciare l’allarme è la Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (SIAAIC) in occasione del 30/mo congresso nazionale in corso a Firenze.

Così, dicono gli esperti, nel nostro Paese si sta ad esempio assistendo all’arrivo di ‘vespe migranti’, originarie della Cina o Paesi mediorientali. In Italia ogni anno sono circa 5 milioni gli italiani punti api, vespe e calabroni e circa 400.000 i casi di reazione allergica o shock anafilattico da puntura di insetto.

Allarme surriscaldamento globale, la Terra può esplodere

Pubblicato il 04 Set 2016 alle 9:24am

“E’ molto difficile che il pianeta – spiega Gavin Schmidt, coordinatore dei climatologi dell’agenzia americana – riesca a rimanere entro un limite di aumento di temperatura di 1,5-2 gradi come concordato nel dicembre scorso alla Conferenza mondiale dell’Onu sul clima a Parigi da 195 paesi”.

Il nostro pianeta si sta riscaldando ad un ritmo velocissimo, mai visto negli ultimi millenni. In questo 2016 la temperatura media globale ha raggiunto il picco 1,38 gradi centigradi rispetto ai livelli registrati nel XIX secolo.

“Mantenere l’aumento della temperatura entro 1,5 gradi richiede significativi e consistenti tagli di emissioni di CO2 o interventi coordinati di geo-ingegneria”. Oltre tale limite, osserva ancora l’esperto, il riscaldamento del pianeta può provocare effetti devastanti”.

Secondo Gavin Schmidt, c’è “il 99% di probabilità” che l’intero 2016 stabilirà un nuovo record annuale sul termometro, “superando” il 2014 e il 2015.

Il rischio è quello di un ritmo crescente del riscaldamento globale, che porterà la Terra a riscaldarsi nei prossimi cento anni a una velocità di “almeno 20 volte superiore” rispetto alla media storica, secondo la Nasa.