capelli

Capelli rossi, sono colorati da 8 geni lo dice la ricerca

Pubblicato il 15 Dic 2018 alle 6:04am

Almeno 8 i geni che “accendono” il colore dei capelli in rosso, oltre all’unico finora noto e creduto l’unico responsabile di una capigliatura fiammeggiante. A scoprirlo uno studio genetico che ha permesso di individuare anche ben altre 200 mutazioni genetiche all’origine di tutte le gradazioni di colore, dal moro al biondo. La ricerca in questione, pubblicata sulla rivista scientifica Nature Communications, è stata condotta dalle Università di Oxford ed Edimburgo e si basa sul Dna di 350.000 persone conservato nella Biobanca del Regno Unito.

Tutte le persone con capelli rossi possiedono due copie della versione “rossa” del gene MC1R, tuttavia non tutti quelli che presentano questa doppietta di colore hanno capelli rossi: mistero rimasto irrisolto fino ad oggi, grazie ai ricercatori guidati dagli scienziati Michael Morgan di Oxford e Erola Pairo-Castineira di Edimburgo. I “colpevoli” sono otto geni prima sconosciuti, alcuni dei quali controllano anche MC1R attivandolo o disattivandolo.

Oltre ai geni dei capelli rossi, gli autori dello studio hanno rivelato anche 200 varianti genetiche per capelli mori e biondi le cui gradazioni di colore vanno dal nero al castano scuro, fino ad arrivare al castano chiaro e al biondo, scoprendo che dipendono direttamente dall’aumento di mutazioni in questi 200 geni, alcuni dei quali coinvolti anche in altre caratteristiche del capello, come ad esempio la sua struttura riccia o liscia.

“Abbiamo potuto sfruttare il potere della Biobanca del Regno Unito”, dice Ian Jackson dell’Università di Edimburgo, uno dei ricercatori, “un gigantesco studio genetico che ha coinvolto mezzo milione di inglesi – aggiunge – e che ci ha permesso di fare luce su ciò che ci rende tutti diversi e unici”.

Capelli, moda autunno inverno 2018/19. Corti o lunghi ma dallo styling imperfetto e naturale

Pubblicato il 07 Nov 2018 alle 6:47am

I tagli capelli per l’autunno inverno 2018/19 sono veramente unici e sensazionali. (altro…)

Forfora: come eliminarla con rimedi naturali

Pubblicato il 05 Nov 2018 alle 10:10am

La forfora è un problema molto diffuso tra le donne. E’ la conseguenza della seborrea; un fenomeno che si manifesta quando le ghiandole sebacee producono un’eccessiva produzione di sebo, causando capelli untuosi e pesanti. (altro…)

Tinture per capelli e liscianti chimici fanno veramente venire il cancro al seno?

Pubblicato il 26 Set 2018 alle 6:02am

I prodotti per capelli fanno salire il rischio di cancro al seno. Accade ciclicamente che il quesito torni di attualità, ma le indagini condotte finora non sono riuscite a fare chiarezza in modo definitivo. Alcune si basano su test fatti su animali, altre hanno preso in considerazione popolazione sana e con tumore, e in generale ad oggi gli esiti appaiono contrastanti e in gran parte dipendenti dal tipo di prodotti utilizzati (alcuni effettivamente contenenti sostanze cancerogene). L’ultimo studio in materia, pubblicato un anno fa sulla rivista scientifica Carcinogenesis, aveva tentato di dare ulteriori risposte: «I risultati della ricerca sembrano indicare che ci sia effettivamente un legame fra tinture, prodotti liscianti e carcinoma mammario, ma – sottolineano gli stessi autori della ricerca – si tratta di dati parziali, per cui sono necessarie ulteriori indagini prima di dare una risposta definitiva». Cerchiamo allora di capirci di più con l’aiuto di Stefania Gori, presidente dell’AIOM, l’Associazione Italiana Oncologia Medica e direttore del Dipartimento di Oncologia al Cancer Care Center dell’ospedale Sacro Cuore-Don Calabria di Negrar (Verona). (altro…)

Capelli, l’aroma di sandalo sintetico ne aiuta la ricrescita

Pubblicato il 23 Set 2018 alle 5:43am

I nostri capelli hanno un ‘olfatto’ che permette loro di crescere più rapidamente quando entrano in contatto con l’aroma di sandalo sintetico: i ricercatori hanno scoperto infatti che questa sostanza è in grado di prolungare la prima fase del ciclo di vita del follicolo pilifero. Ma serviranno ulteriori test per capire se si possa davvero contrastare la calvizie.

I capelli hanno recettori olfattivi e, quando percepiscono l’odore di sandalo sintetico, si attivano e crescono. Questo è quanto sostengono i ricercatori della University of Manchester che sulla rivista Nature Communications hanno pubblicato lo studio intitolato “Olfactory receptor OR2AT4 regulates human hair growth”.

Ma come è possibile, tutto ciò?

Esistono diversi recettori olfattivi che sono espressi da diversi tipi di cellule in tutto il corpo umano e che sono in grado di regolare differenti funzioni cellulari oltre che all’olfatto stesso, spiegano i ricercatori che hanno preso in analisi il recettore OR2AT4. Questo infatti, secondo studi precedenti, è in grado di stimolare la proliferazione di cheratinociti nella pelle, in particolare quando messo in contatto con l’aroma sintetico del sandalo. Partendo da questa consapevolezza, gli esperti si sono chiesti quali effetti potesse avere sulla crescita dei capelli.

Considerando che la guarigione della pelle e la crescita dei capelli sono strettamente collegate, gli esperti hanno testato gli effetti benefici dell’applicazione dell’aroma di sandalo sintetico su campioni di cuoio capelluto e hanno rilevato che, nel giro di sei giorni, i follicoli piliferi trattati sopravvivevano più a lungo di quelli non trattati, inoltre hanno notato un incremento del fattore di crescita: l’aroma sintetico dunque di sandalo era effettivamente in grado di prolungare la crescita dei nostri capelli.

Il tuorlo d’uovo un’arma vincente contro la calvizie

Pubblicato il 08 Set 2018 alle 6:07am

Secondo uno studio giapponese, pubblicato in luglio sul ‘Journal of Medicinal Food’, nel tuorlo d’uovo si nasconde un composto che contrasta l’alopecia. Gli scienziati lo hanno chiamato Hgp (Hair grow peptide), dopo averlo sottoposto a una serie di test, dimostrando che è in grado di stimolare la crescita dei capelli e funzionare in alternativa ai farmaci oggi disponibili in commercio. Che non producono gli stessi benefici e sono ricchi di effetti collaterali.

I ricercatori del Dipartimento di dermatologia rigenerativa della Osaka University Graduate School of Medicine e il primo autore dello studio Toshio Nakamura della Pharma Foods International Co. Ltd., azienda di Kyoto, spiegano che “l’alopecia si distingue in due categorie: androgenetica e non androgenetica. Un’anomalia delle funzioni biologiche androgeno-dipendenti provoca alopecia nei maschi, ma il ruolo degli androgeni nella perdita di capelli delle donne non è stato ancora chiarito”. Infatti “la modulazione dell’attività androgenica non è efficace in alcuni tipi di alopecia androgenetica femminile, come non lo è nei casi di alopecia non androgenetica maschile o femmine”.

Siccome “nei polli il piumaggio inizia a svilupparsi precocemente, 14-15 giorni dopo la schiusa – osservano i ricercatori – abbiamo ipotizzato che l’uovo di gallina contenga un fattore chiave per la crescita dei capelli”. E così sembra essere.

“In questo studio – riassumono gli autori della sperimentazione – abbiamo dimostrato che peptidi idrosolubili derivati ​​dal tuorlo d’uovo stimolano la produzione di Vegf”, il fattore di crescita endoteliale vascolare (lo stesso stimolato da un noto farmaco anti-calvizie), nonché “la crescita delle cellule della papilla dermica del follicolo pilifero umano. Abbiamo anche scoperto che questi peptidi migliorano la crescita dei peli nei topi, e la crescita dei capelli nella calvizie femminile”.

L’équipe asiatica ha infine fatto luce sul meccanismo d’azione dei peptidi idrosolubili salva-capelli individuati nel tuorlo d’uovo, e in particolare dell’Hgp.

La notizia è stata riportata dal ‘Daily Mail’, che parafrasando il detto popolare suggerisce come forse “un uovo al giorno può togliere la calvizie di torno”. Almeno stando a quanto indica questa “serie di studi in cui follicoli piliferi umani sono stati impiantati nei topi”, permettendo di osservare che il tuorlo d’uovo – e in particolare “un composto che può essere applicato o assunto” – è efficace perché “stimola la crescita di nuove cellule ciliate umane”.

Dieta grassa fa cadere i capelli, scoperta nuova molecola per evitarlo

Pubblicato il 01 Ago 2018 alle 11:36am

Una dieta troppo grassa favorisce la caduta dei capelli e l’incanutimento, oltre a lesioni cutanee. (altro…)

Unicorn hair, per ragazze e signore ribelli

Pubblicato il 08 Giu 2018 alle 4:00am

Per la prossima estate, ormai alle porte, dopo le ciocche di capelli viola-turchine e i capelli grigio-blu visti nelle principali capitali europee la scorsa primavera, è la volta delle chiome pazze color ‘unicorno’ . Si erano già viste in testa alle ragazze ribelli della scorsa estate ora il multicolor arriva anche per le teenagers e ‘signore’ di tutto il mondo che tingono i capelli a fasce colorate, come la chioma del tenero cavallino, insieme a quelli dell’arcobaleno e delle sirene. Le unicorn e rainbow manie dilagano in molti settori della moda e dell’estetica.

A segnalarlo è BeautyStreams, agenzia francese di studi sui trend globali. Alla creatura leggendaria, dal corpo di cavallo con un corno in fronte, si associano anche una infinità di simboli e suppellettili per la casa. Ma non solo, anche torte, cheesecake, gelati, salvagenti e chi più ne ha, più ne metta.

Infine, spopola anche l’hashtag #unicorn corrispondono circa 9 milioni di post.

Un farmaco per l’osteoporosi frena caduta dei capelli e ne accelera la ricrescita

Pubblicato il 12 Mag 2018 alle 6:10am

Un farmaco che inizialmente è stato indirizzato alla cura dell’osteoporosi si è scoperto che ora frena la caduta dei capelli e ne promuove la ricrescita. L’effetto è stato descritto sulla rivista scientifica Plos Biology dal gruppo dell’università britannica di Manchester Nathan Hawkshaw. I ricercatori l’hanno sperimentato su follicoli piliferi donati da più di 40 pazienti che si sono sottoposti a trapianto di capelli. (altro…)

Come dare volume ai capelli corti

Pubblicato il 06 Mag 2018 alle 6:57am

Se avete i capelli corti e volete pettinarli in modo naturale ma conferendogli volume, ecco il video tutorial che fa per voi

Vi occorrono semplicemente:

– Spazzola Piatta – Pettine – Piastra stretta – Anti crespo Super Skin Paul Mitchell – Phon

e seguire i consigli dell’hair stylist Gianluca Troiani