casa

Giorgetti e Agnona insieme per una nuova collezione per la casa

Pubblicato il 19 Apr 2017 alle 9:09am

Il brand Giorgetti ha collaborato con Agnona per dare vita ad una nuova collezione made in Italy, per l’ampliamento della linea “Giorgetti Atmosphere” con nuove proposte di home décor per la notte realizzate con le fibre e i le fantasie più preziose .

Le due aziende hanno presentato il frutto del loro lavoro, una collaborazione iniziata nel 2016 quando Agnona scelse il design di Giorgetti per arredare il suo primo corner home da Harrods, con un doppio evento svoltosi poi il 6 aprile 2017 in occasione del Salone del Mobile di Milano presso il Giorgetti Store di via Durini e la boutique Agnona di via Sant’Andrea.

Tre sono le interpretazioni di bed dressing per la camera da letto “Agnona per Giorgetti”, caratterizzate da dettagli sartoriali e fibre preziose come l’alpaca, protagonista di una collezione di coperte, plaid e cuscini; il cashmere, con cui sono realizzati una coperta matrimoniale con struttura tridimensionale e un plaid con una lavorazione jacquard a spina di pesce; il cammello, usato per la realizzazione di coperte matrimoniali coordinate a cuscini e plaid jacquard. Completa la serie un cuscino in montone e cashmere.

Salone Internazionale del Mobile, a Milano design e tecnologia fino al 9 aprile

Pubblicato il 06 Apr 2017 alle 9:02am

In occasione della 56esima edizione del Salone del Mobile.Milano, che ha aperto i battenti ieri 4 aprile e li chiuderà il prossimo 9 aprile, sono attesi oltre 300mila visitatori provenienti da oltre 165 paesi del mondo. (altro…)

H&M lancia una nuova marca, si chiama Arket, avrà anche prodotti per la casa e una caffetteria con cucina nordica

Pubblicato il 03 Apr 2017 alle 6:48am

H&M, l’azienda svedese di abbigliamento low cost lancerà un nuovo marchio, chiamato Arket, che «offrirà prodotti contemporanei ed essenziali per uomini, donne, bambini e per la casa. (altro…)

Riforma Catasto: aumenta tassazione, immobili divisi in ordinari e speciali

Pubblicato il 02 Apr 2017 alle 9:34am

La Riforma era già pronta con il Governo Renzi, ma è poi arrivato il blocco dell’esecutivo per l’osservanza della clausola della invarianza per la tassazione sugli immobili.

Cosa prevede

La bozza del decreto attuativo, mai approvato, prevede la suddivisione degli immobili in due tipologie e non in categorie e classi. Le due tipologie sono quelli di fabbricati ordinari e speciali.

Nella tipologia ordinaria rientrano gli appartamenti, che verrebbero inseriti nella categoria ordinaria O/1, mentre nella tipologia speciali verrebbero inseriti le ville, gli immobili signorili e artistici, che avrebbero una regolamentazione ben diversa.

Inoltre, per permettere una valutazione oggettiva, il valore degli immobili potrebbe essere determinato non più in base ai vani ma in base alla superficie. Ad ogni unità sarebbe dunque attribuita una rendita e un valore patrimoniale stimati in base alla zona di appartenenza e alle caratteristiche dell’immobile.

Secondo Confediliza la Riforma del Catasto aprirebbe “uno scenario di ulteriori aumenti di tassazione sugli immobili, mascherati attraverso improbabili redistribuzioni”

Pomandère Living, prima linea per l’arredo firmata Pomandère

Pubblicato il 02 Apr 2017 alle 9:32am

Pomandère lancia la linea d’arredo Pomandère Living. Il brand italiano, fondato nel 2008 dal giovane stilista Carlo Zanuso, ha annunciato il lancio della sua prima linea per l’arredo casa. (altro…)

Arte Contemporanea: torna Private Collection di Sabrina Donadel, da lunedì 3 aprile su Sky Arte Hd e On Demand

Pubblicato il 01 Apr 2017 alle 9:10am

Alessia Antinori sarà la protagonista della prima puntata di Private Collection, il programma ideato e condotto dalla giornalista e conduttrice Sabrina Donadel, in onda a partire da lunedì 3 aprile alle ore 20:45 su Sky Arte HD (canali 120 e 400 di Sky), e disponibile su Sky On Demand. Nel corso degli 8 appuntamenti, la giornalista incontrerà alcuni tra i più famosi collezionisti che apriranno in esclusiva per Private Collection le loro case, dando la possibilità di ammirare opere fino ad ora inaccessibili e parlare della loro grande passione per il collezionismo.

Alessia Antinori è la direttrice di una rinomata azienda vinicola con una storia di oltre 600 anni e, soprattutto, una grande appassionata d’arte contemporanea. Proprio nella sua collezione privata a Roma, che visiteremo in via del tutto eccezionale insieme a Sabrina Donadel, si potranno ammirare i capolavori di grandi artisti del calibro di: Edson Chagas, Rosa Barba, Yan Pei-Ming, Liu Wei, Ibrahim Mahama, Nicola De Maria e Yves Klein. Inoltre, dal 2012 Alessia Antinori porta avanti l’Antinori Art Project, un progetto che sostiene e promuove l’arte contemporanea.

Nel corso del programma televisivo ci sarà anche spazio per rubriche, appuntamenti fissi e minipillole per chi si affaccia per la prima volta al mondo dell’arte contemporanea.

Ocse: italiane tra le prime per la cura della famiglia, ma i mariti non collaborano

Pubblicato il 05 Mar 2017 alle 9:43am

Secondo una recente ricerca condotta dall’Ocse, le donne italiane dedicano in media 5 ore al giorno alla cura della casa e della famiglia, piazzandosi al quarto posto della classifica dei Paesi Ocse. (altro…)

Casa, le tendenze arredo per il 2017

Pubblicato il 08 Feb 2017 alle 9:08am

Quali sono le principali tendenze per la casa, 2017?. Se dovete arredare con gusto, o desiderate rinnovare i vostri ambienti domestici, prendete spunto dalle ultime novità, proposte da interior designers ed esperti del settore. Dai quali arrivano richiami per gli arredi ispirati agli anni Cinquanta e Settanta, classicheggianti o anche in stile moderno. (altro…)

Casa, come abbellire gli angoli morti con la luce

Pubblicato il 02 Feb 2017 alle 9:19am

A volte basta veramente poco per dare un tocco in più, di originalità e raffinatezza alla propria casa, come ad esempio con le lampade da terra che assolvono a molte e più funzioni.

Attirano l’attenzione dell’ospite, abbelliscono la stanza, fanno luce in un determinato punto dandogli un particolare e risalto in più.

Possono servire per la lettura, se poste vicino ad una poltrona dalla linea più originale e ricercata, o ad illuminare l’angolo bar, o creare un contrasto con la luminosità dello schermo del PC. Possono essere fisse, oppure con bracci mobili orientabili, o anche ruote. Personalizzabili a proprio piacimento.

Tra le idee più innovative abbiamo: la lampada-albero di Calligaris, il set di Ideal Lux (in cui la lampada da terra si abbina a quella da tavolo e da muro), la lampada di Cantori a forma di grattacielo! E ancora: l’elegante lampada “Pileo” disegnata per Porada, o “Sister” di Zava Luce (foto), oppure l’enorme neon di Modo che si innalza come un palo al centro della stanza, ed ancora, le scintillanti “Rainbow” di Votolina e le sfere di cristallo sospese ai loro tubi d’acciaio, secondo interpretazione di Flou.

Come pulire le fughe dei pavimenti in modo naturale, con rimedi fai da te

Pubblicato il 29 Gen 2017 alle 10:43am

Esistono efficaci rimedi naturali per pulire le fughe del pavimento di casa e dell’ufficio. Ve ne proponiamo qualcuno.

Il bicarbonato di sodio, ad esempio, è un ingrediente ecologico e naturale, indispensabile in molti usi domestici, in quanto, essendo estremamente versatile, risulta essere davvero un prezioso alleato per l’igiene e la cura della casa, di piastrelle, pavimenti, elettrodomestici, e chi più ne ha ne metta.

Preparando una crema con 50gr di bicarbonato ed un cucchiaino di sapone liquido o di detersivo per i piatti, con aggiunta di acqua tiepida si otterrà un composto omogeneo. Basterà applicarlo sulle fughe, lasciarlo agire per diverse ore (meglio se di notte, quando tutti in casa sono a letto, onde evitare di calpestarlo) ed infine toglierlo con l’aiuto di una spazzola per le pulizie o di un vecchio spazzolino da denti avendo cura di risciacquare il pavimento.

Altro rimedio, molto efficace per la pulizia di fughe di pavimento, è l’acqua ossigenata. Grazie al suo elevato potere sbiancante essa è efficace già alle basse concentrazioni ed è per questo che, se il problema dell’annerimento degli interstizi non è particolarmente grave, si potrà tranquillamente usarla. Per farlo, bisognerà versarne qualche goccia sulle fughe, facendo attenzione a distribuire il liquido in maniera omogenea, lasciare agire tutta la notte e al mattino seguente strofinare e risciacquare.

Con un elettrodomestico che generi vapore a 100 gradi, in alternativa ai due rimedi precedenti, potete utilizzare i becchi avuti in dotazione (tipo quello piccolo sagomato che riesce ad entrare nei punti più difficili), e pulire tutte le fughe seguendo perfettamente il loro disegno. Una volta terminata questa operazione potete procedere al lavaggio del pavimento o delle piastrelle utilizzando il vostro detergente abituale e panno morbido.

Se le fughe sono leggermente sporche potete anche spruzzare dell’ammoniaca, sulla superficie da pulire, prima di passare con il vapore, in modo da avere un’azione più efficace di pulizia e ripetete più volte l’operazione fino ad ottenere il grado di pulizia sperato.

Infine, potete sempre ricorrere a degli appositi prodotti rinnovatori, appositamente studiati per ridonare il bianco originale alle fughe. Questi prodotti sono generalmente disponibili in pasta oppure sotto forma di smalto e vanno impiegati rispettando accuratamente le indicazioni riportate.

L’applicazione, di solito, risulta agevolata dal fatto che questi rinnovatori sono disponibili sotto forma di penna, molto più semplice da utilizzare. Una volta applicato il prodotto, occorrerà eliminare gli eccessi con un panno.