Cei

Vienna, morta 19enne romana per meningite durante il rientro dalla Gmg

Pubblicato il 02 Ago 2016 alle 9:58am

Una 19enne italiana di una parrocchia romana è morta a Vienna per meningite, durante il viaggio di rientro da Cracovia dove aveva partecipato alla Giornata Mondiale della Gioventù.

A renderlo noto è proprio la Cei. I membri del gruppo di cui faceva parte sono stati già sottoposti a regolare profilassi.

L’ospedale di Vienna, a livello cautelativo, invita tutti coloro che abbiano visitato Casa Italia a Cracovia, dove la giovane era transitata, ad effettuare il relativo trattamento.

“Nel caso in cui qualcuno accusasse sintomi quali febbre alta, mal di testa o di gola, problemi di vista o perdita di conoscenza, deve recarsi – avverte la Cei – subito in ospedale, indicando quale potrebbe esserne la causa”.

La Chiesa italiana “si stringe nel cordoglio attorno ai familiari della ragazza rimasta vittima, a conclusione di un’esperienza che è stata all’insegna della fraternità e della condivisione”.

Susanna Rufi, questo il nome della ragazza morta per meningite della parrocchia di San Policarpo secondo quanto raccontato dal parroco Don Alessandro «Da un anno si stava preparando per la Gmg. Era una bravissima ragazza, molto attiva in parrocchia. Aveva appena sostenuto la maturità con ottimi voti, qui da anni faceva l’animatrice del gruppo giovanile, anche lei nel coro, e suonava il pianoforte e l’organo».

La Cei: religiosi ladri paghino i danni alla Chiesa

Pubblicato il 02 Dic 2015 alle 10:20am

Monsignor Galantino, in un’intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, è tornato a parlare di coloro che ostacolano le riforme fortemente volute da Francesco: “La comunità ecclesiale è con il Papa. Difficoltà e resistenze rispetto al cambiamento sono da mettere in conto: la riforma viene a scuotere in maniera radicale quelle che per qualcuno sono abitudini comode e consolidate. Ma chi ragiona pensando che ‘ha da passà ‘a nuttata’ fa male i propri calcoli”. (altro…)