censis

Single non tristi e soli, anzi più felici di chi ha un legame

Pubblicato il 10 Ago 2016 alle 6:36am

Non tristi e soli, i single. Nè tanto meno alla disperata ricerca di un’anima gemella. Le persone single di oggi sono invece più aperte alle esperienze di quelle che hanno una vita di coppia, hanno un maggiore senso di autodeterminazione e sono più propense ad una maggiore crescita e sviluppo psicologico. A rivelarlo è la ricerca ‘Quello che nessuno ti ha mai detto sui single’, presentata in occasione del 124/esimo convegno annuale della American Psychological Association che si è appena concluso a Denver, negli States.

I single, nel nostro Paese, secondo dati Censis nel 2011 erano oltre 7 milioni.

Gli studiosi americani per giungere a tale conclusione hanno preso in esame, 814 studi precedenti, dal cui confronto è emerso che i single tendono a dare più valore al proprio lavoro, coltivano di più i rapporti familiari con genitori, fratelli, e amicizie anche con colleghi di lavoro.

Hanno, inoltre, un senso di auto-determinazione più marcato e sono più propensi a sperimentare un senso di continua crescita e sviluppo come persona.

Infine, non è vero che sono alla disperata ricerca dell’anima gemella e sognano il matrimonio a tutti i costi. Sono felici anche così, forse anche più delle persone sposate.

Censis, 11 milioni di italiani costretti a rinunciare alle cure per problemi economici

Pubblicato il 09 Giu 2016 alle 9:20am

Secondo una recente indagine fatta da Censis-Rbm negli anni 2013-2015, sarebbe aumentato il numero degli italiani che rinuncia alle cure mediche a causa di problemi economici. (altro…)

Figli in provetta, coppie sempre più ‘mature’, pagano cure di tasca loro

Pubblicato il 19 Mag 2016 alle 8:46am

Per avere un figlio con l’aiuto della medicina le coppie con problemi di infertilità arrivano sempre più tardi alla fecondazione assistita, e nel 35% dei casi devono accollarsi di tasca propria tutte le spese necessarie. (altro…)

Censis: cala la natalità in Italia, cresce il numero di bambini nati con fecondazione assistita

Pubblicato il 06 Apr 2015 alle 7:03am

Sono quasi 10mila i bambini nati nel 2012 con la fecondazione assistita. Questi i numeri che emergono da rapporto del Censis dal titolo “Diventare genitori oggi” realizzato in collaborazione con la fondazione Ibsa su un campione di medici specialisti (ginecologi, andrologi e urologi). (altro…)

Censis, è boom di furti abitativi, più che raddoppiati negli ultimi 10 anni

Pubblicato il 22 Feb 2015 alle 7:15am

Secondo una recente indagine condotta dal Censis, i furti nelle abitazioni sono più che raddoppiati negli ultimi dieci anni, toccando una crescita del 127%. (altro…)

Censis, 10 uomini più ricchi in Italia con un patrimonio pari a quello di 500mila famiglie operaie

Pubblicato il 03 Mag 2014 alle 1:13pm

Sono 10 gli italiani più ricchi d’Italia. Lo rivela il Censis, spiegando che costoro dispongono di un patrimonio di circa 75 miliardi di euro, pari a quello di quasi 500mila famiglie operaie messe insieme. (altro…)

Polmonite sono 7mila i morti l’anno: si può prevenire con il vaccino

Pubblicato il 22 Mar 2012 alle 9:59am

Sono circa 7 mila le persone che muoiono in Italia, ogni anno di polmonite, e di esse molte potrebbero salvarsi grazie al vaccino. Il messaggio viene lanciato durante il convegno ‘Adulti e vaccinati‘ organizzato dall’associazione parlamentare per sostenere il diritto alla prevenzione a Roma.

Ebbene, dai dati che sono stati raccolti nel 2009 emerge dunque, che sono stati oltre 134 mila i soggetti che sono stati dimessi dagli ospedali per casi di polmonite, e di questi, l’80% ha un’età superiore ai 65 anni.

Si tratta pertanto, di una malattia che può definirsi come la sesta causa di ospedalizzazione, e che porta al Ssn un costo di circa 500 milioni di euro.

Michele Conversano, presidente della Societa’ Italiana di Igiene (Siti) spiega che nel 40% dei casi la causa è lo pneumococco, il cui vaccino potrebbe, evitare il 68% dei casi, e far risparmiare su larga scala.

Il Censis che ha presentato al convegno una ricerca, mette in evidenza tra l’altro, che gli italiani non sono ben disposti a vaccinarsi. Dalle interviste fatte a persone sopra i 50 anni si è scoperto che solo il 41,6% è a conoscenza dell’esistenza di un vaccino, e solo il 31,4 % è interessato alla vaccinazione.

Un intervistato su due, riconosce poi, i fattori di rischio, e la maggior parte sostiene di appartenere a questa categoria. Un ruolo fondamentale, dicono gli esperti, per la prevenzione e l’aumento della percentuale dei vaccinati, lo hanno i medici di base che dovrebbero informare i loro assistiti sui rischi che corrono non vaccinandosi.

Giovani italiani senza lavoro e impossibilitati a comprare casa

Pubblicato il 19 Set 2011 alle 9:00am

Sono davvero momenti molto difficili per le generazioni di oggi. La maggior parte dei giovani, è costretta a vivere ancora con i genitori. Molti hanno un contratto di lavoro a termine e senza garanzie dal punto di vista sindacale. (altro…)