cinquina finalista

Premio Strega 2018, la cinquina finalista con in testa Helena Janeczek e il suo libro ‘La ragazza con la Leica’

Pubblicato il 16 Giu 2018 alle 6:18am

Il 13 giugno sono stati annunciati i cinque libri in finale all’edizione 2018 del premio Strega, il più importante premio letterario italiano: la cosiddetta “cinquina”. Tre sono scritti da scrittrici, due da scrittori. Si tratta di quattro romanzi – lo Strega premia la narrativa – e una biografia. Due delle case editrici in finale appartengono al gruppo Mondadori, due al gruppo GeMS e una è indipendente.

Ecco chi sono i 5 finalisti e i libri in gara: Helena Janeczek con La ragazza con la Leica (Guanda) 256 voti, Marco Balzano con Resto qui (Einaudi) 243 voti, Sandra Petrignani con La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg (Neri Pozza) 200 voti, Lia Levi con Questa sera è già domani (Edizioni E/O) 173 voti, Carlo D’Amicis con Il gioco (Mondadori) 151 voti.

Il premio Strega viene assegnato ogni anno a un autore o autrice che ha pubblicato un libro di narrativa in Italia tra il primo aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso. I libri della cinquina sono stati scelti tra i semifinalisti della “dozzina” dalla giuria complessiva: i 400 Amici della domenica (cioè i giurati a vita) insieme a scuole, università e 15 circoli di lettura delle Biblioteche di Roma e 200 studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da venti Istituti Italiani di Cultura all’estero. Il vincitore sarà annunciato il 5 luglio prossimo.

L’anno scorso il premio è stato vinto da Paolo Cognetti con Le otto montagne.

Premio Campiello 2018, selezionata la cinquina finalista

Pubblicato il 27 Mag 2018 alle 6:08am

È stata selezionata a Padova la cinquina finalista della 56^ edizione del Premio Campiello, concorso di letteratura italiana contemporanea promosso dalla Fondazione Il Campiello ‐ Confindustria Veneto. Nel corso di una votazione pubblica che si è tenuta nell’Aula Magna G. Galilei di Palazzo Bo, Università degli Studi di Padova, la Giuria dei Letterati ha votato tra gli oltre 250 libri giunti alla segreteria del premio: al primo turno con 9 voti Helena Janeczek, La ragazza con la Leica (Guanda), con 6 voti Ermanno Cavazzoni, La galassia dei dementi (La nave di Teseo), con 6 voti Davide Orecchio, Mio padre la rivoluzione (Minimum Fax), al terzo turno con 6 voti Francesco Targhetta, Le vite potenziali (Mondadori), al ballottaggio con 6 voti Rosella Postorino, Le assaggiatrici (Feltrinelli).

Durante la selezione la Giuria ha inoltre annunciato il vincitore del Premio Campiello Opera Prima, riconoscimento attribuito dal 2004 ad un autore al suo esordio letterario. Il premio è stato assegnato a Valerio Valentini per il romanzo Gli 80 di Campo-Rammaglia (Editori Laterza).

A seguire i commenti e le votazioni dei giurati, un parterre di ospiti istituzionali, imprenditori, giornalisti e rappresentanti delle case editrici. La Giuria dei Letterati è presieduta quest’anno dal Magistrato Carlo Nordio ed è composta da autorevoli personalità del mondo letterario ed accademico quali: Federico Bertoni, Daniela Brogi, Philippe Daverio, Chiara Fenoglio, Paola Italia, Luigi Matt, Ermanno Paccagnini, Lorenzo Tomasin, Roberto Vecchioni, Emanuele Zinato.

L’hashtag #campiello2018 è entrato tra i trending topic su twitter.