collezione

Emporio Armani, per la primavera estate 2020, una collezione leggera come l’aria e ecosostenibile

Pubblicato il 22 Set 2019 alle 7:00am

Emporio Armani per la prossima estate propone capi leggeri come l’aria. “C’è voglia di aria, di attenzione alla natura, di non farsi prendere dal vortice della novità, che qualche volta può essere troppo intellettuale, altre volte troppo basic, altre un eccesso di eclettismo. Torniamo – è l’invito dello stilista – ad essere più normali, pensiamo agli uomini e alle donne che vivono intorno a noi”. E sono proprio pensati per chi vive ogni giorno gli abiti visti in passerella alcuni giorni fa, con la loro aria composta ma confortevole, stropicciata ma mai disordinata, luminosa ma non abbagliante. Per il giorno i pantaloni sono in velluto froisse’, morbidi sa portare come quelli di una tuta e si portano con la giacchina opalescente di garza o nylon punteggiato di piccoli strass, mentre la maxi T-shirt si abbina a dei semplici bermuda e alle sneakers d’argento alte come cuissard, gli shorts sono doppiati da veli di organza e portati con top a fazzoletto di maglia metallica leggerissima.

I colori sono pastello ma non leziosi. Si va dal rosa cipria al verde bamboo.

“Ho voluto giocare con tutto ciò che la moda mette a disposizione – racconta Armani – la diversità, la non banalità, la possibilità di non ricorrere al passato ma di rifarlo”.

E per la sera? Bagliori lunari si riflettono nelle paillettes di pvc degli abiti lunghi portati con i sandali rasoterra di vinile trasparente decorati da strass. Al tutto si abbina una massima attenzione per la sostenibilità: “E’ difficile definire questa attività che appartiene più a ciò che rientra nelle fabbriche ma noi – ha sottolineato Armani – cerchiamo di mettercela tutta, di fare la nostra parte”.

Collezione ad uncinetto e maglia di Anna Voronkova

Pubblicato il 25 Apr 2019 alle 10:35am

Arriva una collezione di abiti fatti ad uncinetto o ferri. Ma anche di scarpe e stivali, tutti assolutamente handmade, che non possono passare certamente inosservati.

L’idea è di Anna Voronkova, russa di origine ed italiana di adozione, un passato nel mondo della finanza nella City londinese e un presente all’Accademia del Lusso di Roma. La sua collezione di debutto, ‘Lost civilization’, è nata proprio come punto di incontro tra la ricca cultura russa, vita mondana respirata a Londra e moda fatta di artigianato, sartoria e sapiente manualità conosciuta anche in Italia. Per creare qualcosa di nuovo e personale, Anna ha preso in mano un oggetto apparentemente antiquato, i ferri, abbandonati da anni in un cassetto e ha rispolverato una tradizione che in Russia è ancora un’abitudine, tramandata in case da nonne, madri e figlie.

Il risultato finale non potrebbe essere più moderno e in alcuni casi futuristico: cappotti, ma anche body, mantelle, colli, cappucci, abiti fascianti, calze interamente lavorate all’uncinetto e stivali in maglia traforata che avvolgono la caviglia e la gamba con eleganza e sensualità insieme.

Ora però la sfida è portare una collezione unica su ampia scala. Per farlo, è iniziata una vera e propria caccia in giro per l’Italia ad artigiani ed esperti in grado di riprodurre i modelli: dall’Umbria, patria della maglia firmata Brunello Cucinelli, alla Lombardia, dalle botteghe ai garage fino ai laboratori dove si produce l’alta moda italiana. La scommessa non è facile: produrre con l’apporto delle macchine modelli interamente made in Italy per reinventare una tradizione che rischia oramai di estinguersi.

Jadea, intimo e homewear indossato da Belen Rodriguez per la primavera estate 2019

Pubblicato il 26 Feb 2019 alle 11:56am

Il marchio di intimo italiano scelto dalla famosa testimonial Belén Rodriguez, si ispira alle più grandi città europee per la nuova collezione Primavera/Estate ‘19. Capace di rappresentare al meglio, lo stile, l’eleganza, la bellezza e la semplicità di ogni donna. Jadea, propone infatti capi dalla giusta femminilità, sensualità con un pizzico di glamour. Una vasta varietà di modelli con materiali e lavorazioni di ottima qualità. (altro…)

L’eleganza in pelle di Tod’s per l’autunno inverno 2019-2020

Pubblicato il 24 Feb 2019 alle 11:59am

La collezione di Tod’s per la prossima stagione autunno inverno 2019 2020 si veste di pelle. Una pelle sofisticata, elegante, metropolitana, colorata. (altro…)

Couture in orbit, collezione nata tra Esa e Scuola e Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, in mostra per il Fuorisalone

Pubblicato il 23 Apr 2018 alle 6:30am

Si ispira all’ambiente e alla microgravità degli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale la collezione ‘Couture in orbit’ nata da un progetto dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) con la collaborazione della Scuola e il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, in mostra per il Fuorisalone nel neonato Bovisa Design District.

I materiali utilizzati sono quelli riflettenti e sono molto leggeri, fatti di multistrato di puro alluminio alternato a reti bianche simili a garze che sono utilizzate per realizzare i satelliti. I colori lunari dei bianchi e degli argenti si alternano a stampe ispirate alle immagini della terra prese dal satellite.

I vestiti sono il risultato di un progetto internazionale che ha visto l’ESA coinvolgere diverse scuole del design europee per produrre una capsule collection dai materiali innovativi derivanti dalla ricerca spaziale. Couture in Orbit è stato sviluppato dalla professoressa Annalisa Dominoni del Politecnico insieme ai suoi studenti in occasione del Master in Fashion Design ed è continuato come attività di ricerca grazie al supporto di ESA Technology Transfer Program (TTP) per l’integrazione di materiali e tecnologie nei capi. Le tecnologie scelte sono state sviluppate dal sistema di trasferimento tecnologico ESA Technology Transfer Program (TTP). Tra queste la Cooling Technology, utilizzata per mantenere la temperatura costante nelle tute degli astronauti, e successivamente scelta come spin-off dalla McLaren per le tute dei meccanici.

Chloë Grace Moretz testimonial della nuova adv Jimmy Choo

Pubblicato il 15 Apr 2018 alle 7:21am

Chloë Grace Moretz è la nuova testimonial di Jimmy Choo. La nuova e prestigiosa collaborazione per la giovane modella americana che ha posato per un esclusivo shooting fotografico per il celebre brand di scarpe. (altro…)

Stella Tennant testimonial della nuova campagna del marchio Loewe

Pubblicato il 05 Mar 2018 alle 5:00am

Stella Tennant è il nuovo volto di Loewe. La celebre top model ha infatti posato per la nuova campagna del marchio spagnolo e negli scatti di Steven Meisel appare immersa nella lettura di uno dei classici della letteratura spagnola, il Don Quixote.

Per l’occasione la celebre opera di Miguel de Cervantes è stata rilegata con copertina rigida Loewe e con sovra-copertina una fotografia di Meisel pubblicata originariamente da Vogue Italia.

L’immagine segue l’anteprima presentata in occasione dell’annuncio della serie di classici letterari pubblicati da Loewe e contraddistinti da scatti d’archivio di Meisel riproposti con copertina molto speciale.

Mentre in un’altra foto Stella Tennant appare bloccata in un vecchio ascensore insieme a Elise Crombez, in una scena d’ispirazione cinematografica scattata dall’alto, mentre indossano entrambe dei look della collezione Loewe Autunno/Inverno 2018 con parrucche rosse.

Prada, per l’autunno inverno 2018 la donna è fluo

Pubblicato il 01 Feb 2018 alle 7:37am

La collezione per l’autunno-inverno 2018 – 2019 di Miuccia Prada ha fatto il suo debutto sullo sfondo di una Milano notturna, illuminata da simboli al neon, colori fluorescenti, tinte vivaci e tanto tanto tulle. La donna Prada della prossima stagione fredda non teme dunque la notte, anche se il momento del buio è quello in cui si scopre con le sue due anime: una più forte e aggressiva, l’altra con caratteristiche più “morbide”, come una certa fragilità e qualche limite.

Location prescelta, la torre disegnata da Rem Koolhaas, uno degli spazi dedicati all’arte della Fondazione di largo Isarco, spiega Miuccia Prada: “E’l’invasione della moda nella cultura, non siamo qui per caso, ma perché c’é un ragionamento che occupa i miei pensieri ed è fin dove può arrivare la moda, relegata a Cenerentola, non disprezzata, ma trattata con condiscendenza dalla cultura”.

In passerella hanno sfilato la contrapposizione tra le due anime della donna, espressa da stili sportivi e industriali, rappresentati da giacche di nylon, volumi over, imbottiture corazza, stivali con la ghetta e colori fluo; e ancora, capi improntati alla massima femminilità, con bustier, fiocchi, tulle, scollature, tacchi alti e paillettes.

Due anime accostate e mixate tra loro per evidenziare al massimo il contrasto: il cappotto cammello ha insieme il bordo vinilico e un grande fiocco; l’abitino stampato con immagine fotografica si porta con la sottoveste di tulle fluo o con la maglia tecnica con la zip; i sandali dorati vengono abbinati a calzini sportivi.

La sfilata si è chiusa con gonne con strisce di paillettes, indossate con il gilet di nylon imbottito e con i pantaloni tecnici fluo abbinati al top luccicante.

Tanta tanta creatività ed originalità per marchio Prada.

Alberta Ferretti, homewear versione demi couture in limited edition

Pubblicato il 30 Gen 2018 alle 6:16am

Alberta Ferretti ha presentato a Parigi nella sua sede di Rue du Faubourg Saint-Honoré, la nuova collezione limited edition della demi couture che la stilista propone dal 2011. Diciotto scatti fatti nella cornice del suo storico palazzo di Via Donizetti a Milano, che raccontano l’eleganza sofisticata dei nuovi abiti da cocktail e da sera in un’atmosfera senza tempo che rievoca un giardino abbandonato, dal sapore decadente e aristocratico.

Abiti che sembrano lunghi maglioni ricamati a mano con fiori liberty. Il pigiama, completamente ricamato. La giacca che ha una vestibilità over per un effetto più rilassato, il copri-spalla di marabù che diventa un pezzo da indossare con un abito da sogno, ma anche di giorno con un paio di jeans. Per la sera, poi, gli abiti sono preziosi, impalpabili e senza tempo come l’abito di chiffon con corpino di tulle ricamato con ramage di fiori che si alternano ad abiti più strutturati, con volumi leggeri, sbuffi a sorpresa di plissé e tulle.

Parigi, grande successo per Valentino e Pierpaolo Piccioli con la collezione Haute Couture

Pubblicato il 28 Gen 2018 alle 6:09am

La collezione Haute Couture primavera estate 2018 di Valentino, è stata disegnata da Pierpaolo Piccioli, che ha incantato Parigi alla Fashion Week. (altro…)