#Cometogether

Parte da Bari la campagna di contrasto alla violenza sugli operatori sanitari “Prima di aggredire, pensa”

Pubblicato il 05 Set 2018 alle 6:46am

Parte da Bari, e verrà poi estesa anche ad altre province, la nuova campagna di contrasto alla violenza sugli operatori sanitari. (altro…)

Educazione sessuale, la proposta di Rocco Siffredi al Ministero dell’istruzione

Pubblicato il 24 Dic 2015 alle 5:56am

L’Italia è uno dei pochi Paesi europei in cui l’educazione sessuale nelle scuole non è ancora arrivata, non è ancora obbligatoria. E allora #cipensaRocco. Siffredi, ovviamente, che ci mette anche “la faccia e l’esperienza”, offredosi come docente.

Si avete capito bene. Con una lettera indirizzata al ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, il pornodivo italiano si offerto di insegnarla lui in tutte le scuole italiane, lanciando addirittura una petizione su Change.

Proposta che è piaciuta a tanti, non si sa ancora se solo a studenti o anche a genitori. Così in meno di 24 ore l’iniziativa ha raccolto solo ieri oltre 20mila adesioni.

“La pornografia dovrebbe essere intrattenimento, ma in mancanza di alternative è diventata uno strumento di apprendimento, soprattutto tra i giovani. Secondo voi è normale?” chiede Siffredi.

“In Italia contiamo decenni di proposte sull’educazione sessuale e nessuna legge. Non esiste una legge, dunque, nonostante ci sia richiesta di formazione. Sono un fiero di fare il porno attore e regista, di essere protagonista di quasi 2000 film porno girati da attore e 450 da regista e fin da giovanissimo di aver voluto dedicare la mia vita al sesso”.

Siffredi spiega anche il perché di sentirsi la persona giusta per insegnare educazione sessuale: ”Perché faccio il mio lavoro da 30 anni e ho acquisito abbastanza esperienza per assicurare che quello che faccio io non è educazione sessuale, bensì altro, pornografia appunto”. “Cosa stiamo ancora aspettando?” chiede ancora il pornodivo, che conclude la lettera al Ministro con un malizioso #Cometogether.