contratto

Scuola, Uil: firmato nella notte il contratto su mobilità docenti e Ata

Pubblicato il 12 Apr 2017 alle 10:28am

E’ stato firmato mezzanotte il contratto sulla mobilità dei docenti e del personale Ata, congiuntamente al passaggio da ambito a scuola. (altro…)

Pa, dipendenti richiamabili anche in ferie, e permessi malattia solo a giornata

Pubblicato il 27 Giu 2016 alle 6:33am

La Pubblica Amministrazione per esigenze varie può anche richiamare in servizio dipendendenti che sono in ferie, anche a costo di dovergli rimborsare il viaggio. Inoltre, nuova dipsosizione, riguarda le ore di malattia, che non sono più permesse. Chi ne ha bisogno deve prendersi l’intera giornata.

Queste le nuove disposizioni relative ai contratti dei vari comparti del pubblico impiego l’ARAN, l’Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni, che si occupa del pubblico impiego ed ha il compito di rappresentare il governo nella triangolazione con i sindacati.

L’Aran (in base a normativa, contratti e giurisprudenza) scioglie insomma dei nodi interpretativi, offrendo uno strumento agile di consultazione per tutte le amministrazioni.

Il presidente dell’Agenzia Sergio Gasparini precisa che si tratta di “indicazioni operative” in materia, che ricalcano “istruzioni riportate nelle nostre raccolte sistematiche ai quesiti e che si rifanno a orientamenti consolidati negli anni“.

Diritti d’autore, Fedez dice addio a Siae. Il popolare rapper preferisce una startup italiana

Pubblicato il 03 Mag 2016 alle 7:43am

Fedez ha deciso di chiudere per sempre il rapporto di collaborazione con la Siae. Il popolare rapper ha infatti preferito una startup italiana, Soundreef, per la gestione dei suoi diritti d’autore.

L’accordo arriva anche in virtù di una direttiva UE (Barnier) che liberalizza la raccolta dei diritti d’autore firmata a Milano tra lo stesso rapper e l’amministratore delegato di Soundreef, Davide D’Atri.

Fedez, in testa alla classifica 2015 dei concerti con più biglietti venduti, ha incaricato di riscuotere i suoi proventi musicali Soundreef, che lo scorso 18 marzo è stata riconosciuta ufficialmente in Inghilterra per effettuare la raccolta dei diritti di autore.

“Quella di Federico – commenta D’Atri – è una scelta coraggiosa ma anche di innovazione, dettata dalla voglia di cambiare il sistema che garantisce i più forti. La rivoluzione digitale non poteva che travolgere i monopoli che ancora resistono nel nostro Paese assisteremo presto a un effetto domino”.

P.a, raggiunto l’accordo su riduzione comparti: Cgil chiede rinnovo contratti

Pubblicato il 06 Apr 2016 alle 8:48am

Firmato tra l’Aran (Agenzia Rappresentanza Negoziale Pubbliche Amministrazioni) e sindacati l’accordo che riduce i comparti del pubblico impiego a quattro. (altro…)

Lavoro, ad aprile 210mila contratti in più. In crescita anche i contratti a tempo indeterminato

Pubblicato il 26 Mag 2015 alle 6:33am

Nel mese di aprile 2015 si registrano 210 mila nuovi contratti di lavoro al netto delle cessazioni. (altro…)

Bancari: raggiunto l’accordo. Rinnovo contrattuale di 85 euro

Pubblicato il 02 Apr 2015 alle 8:14am

E’stato raggiunto un accordo fra Abi e sindacati sul rinnovo del contratto con scadenza al 31 dicembre 2018, prevedendo un aumento medio a regime di 85 euro in 3 anni e soluzioni per l’occupazione. (altro…)

Jobs Act, addio all’art. 18, arriva il ‘Contratto a tutele crescenti’

Pubblicato il 08 Mar 2015 alle 7:22am

Da venerdì scorso, è in vigore il ‘Contratto a tutele crescenti‘, istituito con il decreto della Jobs Act. (altro…)

Torna la penale sul cambio operatore telefonico

Pubblicato il 25 Feb 2015 alle 7:44am

Molto presto, se si decide di cambiare operatore telefonico, per godere di condizioni contrattuali migliori, sarà obbligatorio pagare una penale.

La legge 40 del 2007, nota come Legge Bersani l’aveva abolita, ma, ora, con il governo Renzi, torna e più salata di prima.

Sì, perché, secondo il disegno di legge sulla Concorrenza, approvato in data 20 Febbraio 2015 dal Consiglio dei Ministri, “nel caso di risoluzione anticipata l’eventuale penale deve essere equa e proporzionata al valore del contratto e alla durata residua della promozione offerta”.

In parole povere, non sarà, più possibile, recedere da un contratto con un operatore telefonico e pagare solo costi tecnici della disattivazione: ma bisognerà accollarsi una penale, il cui importo, sarà calcolato in base al valore dell’accordo e i mesi che restano, secondo quanto fissato alla firma del contratto.

Lavoro: l’emendamento del governo sulle nuove assunzioni a tempo indeterminato con tutele crescenti

Pubblicato il 17 Set 2014 alle 10:12am

Le nuove assunzioni a tempo indeterminato potranno essere fatte, qualora passi il nuovo emendamento, con contratti a tutele crescenti in base all’anzianità di servizio. (altro…)

Lavoro: contratti a termine con un massimo di 8 proroghe in 3 anni e meno vincoli per l’apprendistato

Pubblicato il 15 Mar 2014 alle 10:38am

Per i contratti a termine, con le nuove leggi emanate dal Governo Renzi, saranno possibili sino ad otto rinnovi nell’arco di 36 mesi. E tutti senza necessità di motivare la causale. (altro…)