convegno

Milano, Tutto – Food fino all’11 maggio. Vi ha partecipato anche l’ex presidente Barack Obama

Pubblicato il 10 Mag 2017 alle 9:41am

Con un convegno sulla buona filiera del cibo a cui ha partecipato anche il ministro per le politiche agricole Maurizio Martina e una ricerca del Censis su come e quanto mangiano gli italiani si è aperto l’8 maggio nei padiglioni della Fiera di Milano a Rho la kermesse agroalimentare ‘Tutto-Food‘. Aperta fino all’11 maggio.

All’iniziativa hanno preso parte oltre 2800 espositori di cui 500 provenienti dall’estero. Tanti gli appuntamenti in programma riguardanti formazione, aggiornamento, presentazione di dati e tendenze ma anche dimostrazioni degustazioni e showcooking.

Nella quattro giorni della rassegna, spicca senz’altro ‘Spazio Nutrizione’, il più importante appuntamento italiano dedicato alla divulgazione della ricerca sull’alimentazione.

Il convegno conta sul supporto scientifico di sei università e quest’anno per la prima volta anche del patrocinio del Ministero della Salute.

Martedì 9, il convegno speciale Inspire Power: Feeding the cities, con il Sindaco di Milano Giuseppe Sala e il professore emerito della Columbia University Dickson Despommier, il keynote speech dell’ex Presidente Usa Barack Obama, accompagnato dal suo chef-consigliere alla Casa Bianca Sam Kaas. Per partecipare all’evento, a numero ridotto, circa 3500 i posti andati a ruba, il biglietto di ingresso di 850,00 euro.

Ad accogliere l’ex presidente democratico, alla fiera, erano presenti il sindaco di Milano, Beppe Sala, che ha consegnato all’ex presidente americano il Sigillo di Milano, il governatore della Lombardia, Roberto Maroni, e il ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, che gli ha regalato “i semi provenienti dall’isola di Lampedusa, semi che provengono dal progetto l’Orto di Lampedusa dell’associazione Terra!, che ha realizzato una rete di orti per rilanciare l’agricoltura locale, riscoprendo specie autoctone a rischio scomparsa”.

Tumori al seno, aumentano i casi ma si riduce la mortalità

Pubblicato il 15 Mar 2017 alle 10:07am

Crescono a dismisura i casi di tumore al seno in Italia, ma cala il tasso di mortalità. Solo nel 2016 si sono registrati infatti, dicono gli esperti, 50mila nuovi casi, 2.000 in più rispetto al 2015. Questo, quanto è emerso dai dati raccolti durante il convegno di Napoli “Brest Journal Club. L’importanza della ricerca in oncologia”.

La mortalità per tumore del seno è in costante diminuzione, soprattutto nella fascia d’età compresa tra i 50 e i 69 anni, che fa registrare un calo annuo del -1,9% e anche nella fascia d’età dello screening mammografico. La prevenzione dunque continua a essere un arma vincente contro il tumore al seno.

Infatti, molte regioni italiane stanno coinvolgendo in questo percorso le over 45 perché, se la malattia è individuata in fase precoce, le guarigioni superano anche il 90% .

Il tasso di sopravvivenza, a 5 anni dalla diagnosi, nel 2016 ha raggiunto quota 85,5%, con un tasso superiore alla media europea che si attesta all’81,1% .

Percentuale in costante aumento partita dal 1990 e cresciuta di anno in anno sino ad arrivare al dato del 2016, dell’85,5%.

La malattia colpisce soprattutto donne fino ai 49 anni (41% dei casi), segue la fascia d’età tra 50 e 69 anni (35%) e, infine, le donne sopra i settant’anni (21%). Considerando le macro-aree del Paese, l’incidenza è maggiore al Nord (126,9 casi ogni 100mila donne), rispetto al Centro e al Sud che fanno registrare lo stesso dato (111,2 casi su 100mila donne). Complessivamente, in Italia, vivono 692.955 donne che hanno ricevuto una diagnosi, pari al 41% di quelle che convivono con una pregressa diagnosi di tumore e pari al 23% dei lungo-sopravviventi (sia uomini sia donne).

Roma MICS 2016, un importante congresso sulla valvola mitrale del cuore

Pubblicato il 21 Giu 2016 alle 7:21am

Un importante congresso si sta tenendo in questi giorni a Roma. Due giornate di lavoro, 9 sessioni, oltre 100 esperti cardiologi e cardiochirurghi provenienti da tutto il mondo e oltre 350 partecipanti. (altro…)