coppia

Isola dei Famosi: Eva Grimaldi fa coming, lei e Imma Battaglia stanno insieme dal 2012

Pubblicato il 07 Mar 2017 alle 12:05pm

Eva Grimaldi ha deciso di uscire allo scoperto, di fare coming out, dopo 5 settimane all’Isola dei famosi, e gridare a tutto il mondo il suo amore omosessuale per Imma Battaglia. (altro…)

Dispareunia: sesso doloroso nella donna, ecco quali sono le cause

Pubblicato il 27 Gen 2017 alle 12:41pm

Quasi una donna su dieci prova dolore durante un rapporto sessuale. A fare luce su questa problematica intima è un’indagine condotta su quasi 7 mila donne inglesi pubblicata su An International Journal of Obstetrics and Gynaecology.

Tale disturbo, frequentemente chiamato dispareunia, è un disagio di cui spesso molte donne si vergognano. Basterebbe, però, semplicemente andare da uno specialista per risolverlo. L’esperto studiando lo specifico caso, troverà la soluzione più consona.

Le cause possono essere molte. Secondo la rivista scientifica questo dolore durante i rapporti sessuali è causato da diversi fattori, fisici e psichici, legati a malattie veneree, patologie genito-urinarie, infiammazioni croniche o situazioni traumatiche.

La dispareunia è una patologia che si presenta con maggiori probabilità all’inizio e alla fine della vita riproduttiva, cioè tra i 16 e i 24 anni, e durante la menopausa. I dolori possono essere avvertiti nella vagina o più nella cavità dell’utero.

Nelle donne più giovani possono incidere molto due fattori: inesperienza e ansia con cui ci si avvicina al sesso. In menopausa, invece, il fatto che la vagina sia meno idratata. La caduta degli estrogeni crea secchezza vaginale, quindi per fare sesso gli esperti consigliano di usare lubrificanti o creme genitali.

La dispareunia interferirebbe, però, con la qualità della vita sessuale: molte donne preferirebbero infatti, evitare i rapporti per non soffrire. Secondo un altro studio, risalente a un paio di anni fa, tra le donne in menopausa la soglia di chi soffre di questo frequente disturbo salirebbe addirittura al 40%.

Se le donne vogliono dormire bene, devono avere accanto un uomo amorevole e protettivo

Pubblicato il 21 Ago 2016 alle 6:11am

Secondo un recente studio, avere un partner amorevole e pieno di attenzioni può essere la soluzione migliore per dormire sonni tranquilli. Parola di esperti.

Lo studio in questione, pubblicato sulla rivista scientifica “Social Personality and Psychological Science”, sostiene che avere al proprio fianco, un compagno dolce, attento e comprensivo riuscirebbe a ridurre ansia e risvegli, durante la notte, di conseguenza, migliorerebbe la qualità del sonno.

A farci dormire bene senza l’aiuto di camomille, valeriana e rimedi naturali, sarebbe appunto la presenza e il calore, l’amore di un uomo amorevole e protettivo.

Vedove, secondo studio italiano sono veramente ‘allegre’: più sane e meno stressate

Pubblicato il 29 Apr 2016 alle 6:45am

Stando ai risultatti raccolti da un recente studio italiano, rimbalzati anche sulla stampa internazionale le donne sole sono le meno stressate e le più sane.

La ricerca, condotta da un team di ricercatori dell’università di Padova e dell’Istituto di neuroscienze del Cnr, pubblicata sul ‘Journal of Women’s Health’, è riuscita a mostrare che sull’analisi dei dati raccolti su 1.887 uomini e donne over 65 monitorati per 4 anni o più, le vedove sono le persone più allegre, mostrando un rischio di fragilità e depressione inferiore di circa un quarto.

Al contrario, se il lutto o la condizione di ‘singletudine’ riguarderebbe l’uomo la situazione sarebbe invece al contrario: i maschi soli stanno peggio rispetto a quelli sposati.

Una condizione questa che sottolinea come “mentre per l’uomo avere accanto una compagna significa poter contare su qualcuno che si prende cura di lui in casa e sotto l’aspetto salutistico – spiega Caterina Trevisan, dell’ateneo padovano – le donne sposate al contrario hanno più probabilità di vivere una situazione stressante, restrittiva e frustrante”.

“I nostri risultati – osserva la ricercatrice – contrastano in parte con quelli di lavori precedenti che indicano un effetto lieve, ma comunque protettivo, del matrimonio su mortalità, stato di salute e pericolo depressione, nelle donne come negli uomini. Tuttavia studi sociologici hanno già suggerito che il non essere sposati è una condizione più svantaggiosa per i maschi rispetto alle femmine, e che all’opposto il matrimonio protegge più gli uomini delle donne”.

Inoltre, spiega la Trevisan anche che le donne sole hanno una maggiore probabilità di soddisfazioni e alte performance sul lavoro e un minor rischio di isolamento sociale, per una maggiore capacità di mantenere i rapporti con parenti e amici, e molte volte per un livello di istruzione più alto e uno stato socio-economico migliore.

Gli opposti in amore non si attraggono, si attraggono i simili

Pubblicato il 27 Feb 2016 alle 7:13am

Non è vero che gli opposti si attraggono. Perché in questo caso il rapporto non è destinato a durare nel tempo. Ne sono certi i ricercatori che hanno pubblicato uno studio sul ‘Journal of Personality and Social Psychology’, dicendo che bisogna come prima cosa prestare maggiore attenzione al primo appuntamento.

“Immaginate 2 sconosciuti impegnati ad avviare una conversazione in aereo, oppure una coppia a un appuntamento al buio – invita Angela Bahns del Wellesley College – Fin dai primi scambi di battute imbarazzate, la similitudine tra i 2 gioca un ruolo importante sulle interazioni future”.

Il successo di una relazione potrebbe dipendere dal grado di somiglianza che i 2 futuri partner potranno scoprire di avere sin all’inizio della loro frequentazione. “Cerchiamo di costruirci un mondo sociale in cui sentirci a nostro agio, avere successo, fidarci delle persone e collaborare per raggiungere gli obiettivi – spiega Chris Crandall della University of Kansas – Per creare tutto ciò, la somiglianza è molto utile e le persone quasi sempre ne sono attratte. Con questo non intendiamo suggerire che l’influenza sociale non esiste. Tuttavia, ha poco spazio quando i partner sono simili all’inizio dei rapporti”.

“Selezionare partner simili a noi sugli aspetti più importanti della vita è estremamente comune”, spiega Bahn.

Per la ricerca sono state analizzate 1.500 coppie, alle quali è stato chiesto di compilare un questionario su valori, punti di vista, pregiudizi. Ebbene dalla comparazione è emerso che c’era somiglianza fra i partner nella visione della vita, anche se le due persone si erano conosciute da poco.

In un secondo esperimento, sono state analizzate coppie che si erano appena conosciute, che sono state poi seguite nel tempo. Non è stato osservato alcun cambiamento nella convinzioni. Per gli studiosi, questo significa che una relazione non cambia le opinioni di una persona.

Tuttavia, concludono i ricercatori americani, per non chiudersi troppo è opportuno anche frequentare chi la pensa diversamente da noi soprattutto per quanto riguarda le amicizie.

Cefalù: coppia aggredita da cinghiali. L’uomo muore, la donna è in gravi condizioni

Pubblicato il 08 Ago 2015 alle 10:51am

Una coppia in vacanza a Cefalù (Palermo) è stata aggredita da alcuni cinghiali. (altro…)

Pillole dell’amore, sempre più diffuse in Italia. Consumate da ben 1,5 milioni di italiani

Pubblicato il 30 Apr 2015 alle 7:37am

Sono circa un milione e mezzo gli italiani affetti da disfunzione erettile, pari a circa la metà dei pazienti. (altro…)

Giovane di 31 anni tenta di evirare il ragazzo durante un approccio amoroso

Pubblicato il 02 Feb 2015 alle 7:29am

E’ accaduto ieri a Udine. Una donna di 31 anni ha tentato di evirare, nel pomeriggio, un giovane più piccolo di lei, conosciuto tempo fa in discoteca. (altro…)

Come reagiscono gli uomini e le donne all’infedeltà, la parola agli esperti

Pubblicato il 10 Gen 2015 alle 12:47pm

Mentre lui è geloso del tradimento fisico, lei è gelosa di quello mentale. Lo rivela un team di psicologi della Chapman University, in California, che ha intervistato circa 64mila americani evidenziando le differenze tra l’orientamento sessuale in risposta all’infedeltà sessuale rispetto a quella emotiva. (altro…)

Mick Jagger, 71 anni, fidanzato con la 28enne Melanie Hamrick

Pubblicato il 27 Dic 2014 alle 11:37am

Si chiama Melanie Hamrick, ha 28 anni ed è una ballerina dell’American Ballet Theatre di New York, la nuova fiamma di Mick Jagger. (altro…)