corea del nord

Corea del Nord, Kim invita Papa Francesco a Pyongyang, dicendosi pronto ad accoglierlo “ardentemente”

Pubblicato il 09 Ott 2018 alle 11:08am

Il leader nordcoreano, Kim Jong-un, sembra essere veramente cambiato. Chi lo avrebbe mai pensato, che avrebbe potuto un giorno invitare papa Francesco a visitare Pyongyang dicendosi pronto “ad accoglierlo ardentemente”?. (altro…)

Singapore: storica stretta di mano tra Trump e Kim Jong-un, contratto bilaterale verso la denuclearizzazione

Pubblicato il 12 Giu 2018 alle 10:04am

Una storica stretta di mano quella avvenuta questa mattina alle 9, ore 3 in Italia, tra Trump e Kim Jong-un. Secondo il presidente americano, l’incontro è andato “molto bene” e insieme risolveranno “lavorando insieme” il “grande problema” del nucleare. “Non era facile arrivare fin qui ma abbiamo superato gli ostacoli”, ha commentato il leader nordcoreano. Trump e Kim hanno quindi firmato un documento sui negoziati per una progressiva denuclearizzazione. (altro…)

Incontro storico e di pace tra leader delle due Coree

Pubblicato il 27 Apr 2018 alle 10:43am

Il dittatore della Corea del Nord, Kim Jong-un, ha incontrato il presidente sudcoreano Moon Jae-in al confine con la Corea del Sud, in una storica cerimonia che segna un nuovo passo in avanti verso la pace fra i due Stati e il mondo intero. (altro…)

Al Bano Carrisi scrive una lettera a Kim Jong-un della Corea del Nord: “Abbandoni le provocazioni di guerra e canterò per lei”

Pubblicato il 29 Set 2017 alle 11:51am

Fallita l’intermediazione del senatore abruzzese Antonio Razzi, che qualche giorno fa chiesto ai tre tenorini de Il Volo, che tanto piacciono al dittatore, di cantare per lui, entra in campo una valida alternativa: Al Bano, che pubblica una lettera in esclusiva su Oggi rivolta a Kim Jong-un. (altro…)

Corea del Nord ai parlamenti del mondo: “Fermate Trump e il disastro nucleare”

Pubblicato il 25 Set 2017 alle 11:03am

La Corea del Nord si rivolge ai parlamenti e partiti stranieri, per chiedere con una lettera, un’alleanza contro gli Stati Uniti e mettere fine, al “possibile disastro nucleare”. (altro…)

Bombardieri Usa su Corea del Nord, dopo lancio missilistico di Pyongyang. Trump accusa la Cina

Pubblicato il 30 Lug 2017 alle 10:15am

Continua a salire la tensione tra Stati Uniti e Corea del Nord. Gli Stati Uniti hanno inviato già due bombardieri strategici per sorvolare la penisola come risposta al test del secondo missile balistico intercontinentale lanciato nella notte tra venerdì e sabato da Pyongyang. (altro…)

Usa, Trump invia sommergibile nucleare in Corea del Nord, teme nuovo test nucleare di Pyongyang

Pubblicato il 25 Apr 2017 alle 11:31am

Una nuova dimostrazione di forza con la Corea del Nord è partita questa mattina dall’amministrazione americana Donald Trump, che ha inviato in zona un sommergibile usa nucleare l’Uss Michigan, per lanciare un forte segnale a Pyongyang. (altro…)

Corea del Nord, fa il 5^ esperimento nucleare, che scatena terremoto di magnitudo 5.3ta

Pubblicato il 11 Set 2016 alle 10:11am

Continua iperterrita la Corea del Nord, nonostante i continui avvertimenti da parte della comunità internazionale, sul diniego di test nucleari. Eseguito il quinto test nucleare, il più potente della storia, che ha determinato un terremoto di magnitudo 5.3 nel nordest del Paese.

La conferma, arrivata dalla tv di stato, nel giorno del 68mo anniversario della nascita dello stato nordcoreano, attraverso immagini che venivano lanciate sugli schermi e riguardavano gente in delirio che applaudiva a questo grande successo.

“I nostri scienziati nucleari hanno condotto un esperimento su una testata nucleare di nuova concezione” ha spiegato la conduttrice, mentre l’agenzie di stampa locale scriveva che il test “ha finalmente confermato la struttura e le caratteristiche specifiche di una testata nucleare standardizzata in modo da poter essere montata su missili balistici strategici”.

La conferma del test da parte di Pyongyang è arrivata dopo la denuncia da parte di Seul di un forte terremoto artificiale, di magnitudo 5.3, nell’area di Punggye-ri (avvertito anche in Giappone) scatenato da un’esplosione pari a 10 kilotoni, la più potente mai provocata sinora dalla Corea del Nord, “poco meno forte di quella della bomba atomica su Hiroshima” come hanno riferito anche fonti locali di Seul.

Immediate le reazioni internazionali, in un contesto già difficile, determinato dal dispiegamento dello scudo antimissile Thaad, annunciato da Washington e Seul nella penisola, che sta deteriorando ancora di più le relazioni tra Usa e Giappone da una parte, Cina e Russia dall’altra.

Un quinto test nordcoreano che riaccende anche i timori di un’apocalisse. Nel 2015 Kim Jong aveva rivelato di avere ordigni all’idrogeno.

A gennaio di quest’anno poi, aveva assicurato di aver fatto esplodere la sua prima bomba H, di “una potenza distruttiva pari a cento, mille volte superiore a quella atomica convenzionale”.

Secondo fonti d’intelligence, i ricercatori nordcoreani sarebbero anche giunti alla miniaturizzazione delle testate, rendendole adatte a lanci con razzi a lungo raggio, montandoli anche sui sommergibili.

Si teme ora che il rischio di un attacco nucleare all’idrogeno possa essere sempre più vicino e riguardare non solo l’Estremo Oriente, ma il mondo intero.

Il presidente degli Stati Uniti, ha per questo motivo minacciato a “gravi conseguenze”, invitando i vertici tutti di Corea del Sud e Giappone a immediate consultazioni.

Corea del Nord, lancio missile a lungo raggio. Condanna di Usa e Russia, Consiglio Onu

Pubblicato il 07 Feb 2016 alle 10:15am

La Corea del Nord lancia nella notte un missile a lungo raggio in direzione di Okinawa. “Missione compiuta, satellite in orbita”, commenta Pyongyang.

“Non è vero, il razzo è esploso a sudovest dell’isola Jeju”, replica la Corea del Sud.

Per gli Stati Uniti è “Un’azione provocatoria in palese violazione delle risoluzioni dell’Onu”.

E per questo, le Nazioni Unite, su richiesta di Washington, Tokyo e Seul, convocano subito un consiglio di sicurezza.

Il Giappone reagisce a quanto accaduto con queste parole: “Il lancio di un missile da parte della Corea del Nord non è accettabile”. Ad affermarlo è il premier giapponese, Shinzo Abe.

La Cina da parte sua esprime “rammarico” ma invita tutti a mantenere la calma, ad “agire con cautela onde evitare di intraprendere azioni che potrebbero ulteriormente far salire la tensione nella penisola”.

Infine, la Russia dichiara “La Corea del Nord mostra una preoccupante mancanza di rispetto della legge internazionale e “il corso scelto da Pyongyang non può non essere oggetto di una netta critica”.

Il ministero russo degli Esteri esorta la Corea del Nord, con cui ha buoni rapporti di dialogo, a riflettere sul fatto che la “contrapposizione all’intera Comunità internazionale non risponde agli interessi stessi del Paese”.

Corea del Nord testa bomba atomica. Onu “lavoriamo a nuove sanzioni”

Pubblicato il 07 Gen 2016 alle 8:38am

Il presidente americano, Barack Obama, si è sentito al telefono con il presidente della Corea del Sud, Park Geun-Hye, e il premier giapponese, Shinzo Abe, riaffermando “l’irremovibile impegno” degli Usa per la sicurezza dei due Paesi e sottolineando la necessità di “una risposta internazionale forte e unitaria al comportamento incosciente della Corea del Nord”.

Il segretario alla difesa Usa Ash Carter e il suo collega sudcoreano Han Min-koo avrebbero “concordato sul fatto che le provocazioni della Corea del Nord non possono non avere delle conseguenze future”.

“Una provocazione inaccettabile e irresponsabile” secondo loro, l’ultimo test nucleare eseguito dalla Corea del Nord che avrebbe anche causato un forte sisma di magnitudo 5.1 a 49 km a nord di Kilj.

La Casa Bianca ritiene di dover aspettare necessariamente valutazioni indipendenti. Mentre il Consiglio di Sicurezza dell’Onu già si è mosso per ulteriori misure restrittive con una nuova risoluzione.

“La Corea del nord è uno Stato responsabile, non saremo mai noi i primi ad utilizzare armi nucleari né a trasferire tecnologie”. Si difende il governo di Pyongyang in un comunicato diffuso dalla missione della Nord Corea all’Onu, dopo l’annuncio di un nuovo test nucleare.

E l’alto rappresentante per la politica estera europea, Federica Mogherini, in una nota chiede proprio a Pyongyang “di tornare a impegnarsi in dialogo significativo e credibile con la comunità internazionale nel quadro dei colloqui a sei”. Spiegando anche che parlerà del test nucleare condotto dalla Corea del Nord con i ministri degli esteri della Corea del Sud, Yun Byung-se, e del Giappone, Fumio Kishida, e che “lavorerà con il Consiglio di Sicurezza” che si terrà oggi a porte chiuse.