Crispr

Ottimi risultati con il Dna modificato contro il cancro

Pubblicato il 08 Nov 2019 alle 7:07am

Funziona l’utilizzo della tecnica Crispr, che permette l’editing del Dna per “caricare” il sistema immunitario, nella lotta contro il cancro. Un primo esperimento è stato condotto son successo su tre pazienti, i quali saranno presentati dai ricercatori dell’università della Pennsylvania.

Due dei tre, spiega il New York Times, avevano un mieloma multiplo, mentre l’altro un sarcoma, tutti in stadio avanzato.

I ricercatori hanno estratto le cellule T del sistema immunitario dai soggetti e le hanno trattate con il Crispr per “spegnere” tre geni e rendere la risposta al tumore più aggressiva. Un’altra modifica del Dna, fatta invece in maniera tradizionale, ha indirizzato le cellule verso quelle tumorali. Ai tre pazienti sono state poi infuse 100 milioni di queste cellule modificate.

Distrofia: nuova scoperta dal taglia-incolla del Dna

Pubblicato il 06 Set 2018 alle 7:54am

Grazie alla tecnica del taglia-incolla il Dna, la Crispr, è in grado di bloccare la distrofia muscolare di Duchenne: ad annunciarlo è una prima sperimentazione, mai condotta sinora su mammiferi di grossa cilindrata, ovvero quattro cani trattati nei laboratori dello University of Texas Southwestern Medical Center di Dallas. I risultati, pubblicati sulla rivista scientifica Science, dimostrano che la correzione della mutazione responsabile della malattia genetica (la più diffusa tra quelle letali in età pediatrica) permette di ripristinare quasi completamente la produzione della proteina mancante (distrofina), determinando così un inedito miglioramento delle fibre muscolari. (altro…)