Cristina D’Avena

#Sanremo2019: svelati gli altri duetti. Tra gli ospiti anche Cristina D’Avena, Nada, Irene Grandi

Pubblicato il 29 Gen 2019 alle 8:52pm

Una settimana esatta alla partenza della sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo, in merito alla quarta serata, che andrà in onda venerdì 8 febbraio, e che sarà tutta dedicata ai duetti, ogni cantante in gara avrà la possibilità per l’occasione di proporre una versione rivisitata del proprio brano accompagnato da un artista ospite. E nella lista annunciata ce n’è davvero per tutti i gusti.

Tre nomi in quota Eurovision, a partire dalla coppia – quinta a Lisbona nel 2018 – formata da Fabrizio Moro ed Ermal Meta, che torneranno sul palco dell’Ariston per duettare rispettivamente con il vincitore in carica delle Nuove Proposte Ultimo e Simone Cristicchi.

Enrico Ruggeri, che l’Italia la rappresentò nel 1993 con “Sole d’Europa”, duetterà all’Ariston con i Negrita, assieme al trombettista Roy Paci.

Due gli stranieri, ad accompagnare Arisa e gli Ex-Otago: il carismatico Tony Hadley, leader degli Spandau Ballet, icona degli anni ’80, e Jack Savoretti, di padre genovese (il cui vero nome è Giovanni), ma nato a Londra a Westminster.

Non mancheranno esponenti dei generi più in voga nelle classifiche di oggi: da Gue Pequeno a dar manforte al giovane Mahmood, a Biondo, che canterà in coppia con il collega di Amici Einar, oltre ai Sottotono e Rocco Hunt, che sono stati abbinati a Nino D’Angelo – Livio Cori e ai Boomdabash.

Tante, inoltre, le donne, protagoniste del Festival n. 69: troviamo infatti Syria, Irene Grandi, Noemi e Nada. Nonché la beniamina dei cartoni animati di tante generazioni, Cristina D’Avena, chiamata da Federica Carta e Shade.

Di seguito, l’elenco dei duetti:

Achille Lauro con Morgan – Rolls Royce Anna Tatangelo con Syria – Le nostre anime di notte Arisa con Tony Hadley – Mi sento bene Boomdabash con Rocco Hunt – Per un milione Daniele Silvestri con Manuel Agnelli – Argento vivo Einar con Biondo – Parole nuove Enrico Nigiotti con Paolo Jannacci – Nonno Hollywood Ex-Otago con Jack Savoretti – Solo una canzone Federica Carta e Shade con Cristina D’Avena – Senza farlo apposta Francesco Renga con Bungaro ed Eleonora Abbagnato – Aspetto che torni Ghemon con Diodato – Rose viola Irama con Noemi e Caterina Guzzanti – La ragazza col cuore di latta Loredana Bertè con Irene Grandi – Cosa ti aspetti da me Mahmood con Gue Pequeno – Soldi Motta con Nada – Dov’è l’Italia Negrita con Enrico Ruggeri e Roy Paci – I ragazzi stanno bene Nek con Neri Marcorè – Mi farò trovare pronto Nino D’Angelo e Livio Cori con i Sottotono – Un’altra luce Paola Turci con Beppe Fiorello – L’ultimo ostacolo Patty Pravo con Briga – Giovanni Caccamo – Un po’ come la vita Simone Cristicchi con Ermal Meta – Abbi cura di me Ultimo con Fabrizio Moro – I tuoi particolari Zen Circus con Brunori Sas – L’amore è una dittatura

DUETTO NON ANCORA ANNUNCIATO è quello dei ragazzi de Il Volo in gara con il brano Musica che resta.

Cristina D’Avena: “Figli? Il tempo mi è sfuggito di mano”

Pubblicato il 28 Dic 2018 alle 6:10am

Cristina D’Avena, 54 anni un compagno “meraviglioso” ma niente figli: “Non mi sono resa conto del tempo che passava”. (altro…)

Cristina D’Avena regina delle classifiche italiane con il suo “Duets”

Pubblicato il 18 Nov 2017 alle 10:29am

Cristina D’Avena è la regina indiscussa delle sigle dei cartoni animati più amati di sempre. E’ la regina delle classifiche italiane. (altro…)

Sanremo, vince Nuove Proposte Francesco Gabbani. Stasera la finale, super ospiti: Renato Zero, Roberto Bolle e Cristina D’Avena

Pubblicato il 13 Feb 2016 alle 11:34am

Si decreterà questa sera il vincitore della 66esima edizione del Festival di Sanremo. Ospiti diella serata la star internazionale della danza Roberto Bolle, che dopo aver danzato nei più grandi teatri del mondo e con le compagnie più prestigiose, come l’American Ballet Theatre, il Balletto dell’Opera di Parigi, il Balletto del Bolshoi e del Mariinskij-Kirov, il Royal Ballet, arriverà sul palco dell’Ariston.

Molto atteso anche un altro super ospite, Renato Zero, che potrebbe proporre anche lui come i superospiti che lo hanno preceduto, un medley dei suoi più grandi successi e appoggiare la causa dei diritti civili.

Ma non è tutto. Ci sarà spazio anche per regina dei cartoni animati Cristina D’Avena che si esibirà con le sigle più amate dei cartoni animati di sempre.

E ancora, il dj e produttore franco-giamaicano Willy William con il brano Egon. Per la rubrica Tutti cantano Sanremo, Beppe Fiorello, protagonista della fiction di Rai1 sulla Terra dei Fuochi “Io non mi arrendo” che andrà in onda lunedì e martedì prossimo, e Guglielmo Scilla, che presenta l’altra fiction sempre targata Rai Baciato dal sole.

In apertura di serata sarà reso noto il big ripescato grazie al televoto.

In testa alla finalissima si esibirà anche il Giovane incoronato vincitore ieri sera nelle Nuove Proposte, Francesco Gabbani.

Ieri sera altro grande successo per Carlo Conti, che ha portato sul palco dell’Ariston, una straordinaria Elisa, un divertente e impegnato Enrico Brignano, una grande Virginia Raffaele nei panni di Belen Rodriguez.

Cristina D’Avena in chiave sexy sui social. Fan impazziscono con #Puffale

Pubblicato il 02 Dic 2015 alle 6:54am

Fan letteralmente in delirio per la foto postata dalla cantante Cristina D’Avena sui suoi profili social in rete, cui appare con un décolleté super sexy in bella vista.

Per lei il celebre hashtag #escile viene rivisitato in #puffale (in onore della sua celebre sigla dedicata agli omini blu, i Puffi).

Il sexy scatto è apparso poco prima del concerto tenuto al ‘Live Club’ di Trezzo sull’Adda, a Milano, dove Cristina ha cantato con i Gem Boy.

Solo sulla sua pagina Facebook sono fioccati ben 8mila ‘like’ alla foto, per non parlare dei commenti postati dai fan come: “Cristina #escile fallo per i puffi”, o ancora: “Cristi, mi sono diventati gli ‘occhi di gatto'”.

Sarà che siamo abituati a vederla cantare canzoni per bambini, sarà che Cristina D’Avena è sempre apparsa in pubblico, in tv in abiti molto casti, uno scatto questo che ha destato non poca curiosità e stupore in rete.