dati

Agenas: media nazionale al 30% per le terapie intensive Covid

Pubblicato il 08 Gen 2021 alle 6:00am

Sale la pressione sui reparti di terapia intensiva. In mezza Italia tornati sopra la soglia critica del 30% di occupazione dei posti disponibili. (altro…)

Aria e mare più puliti, in lockdown. La situazione vista dallo spazio

Pubblicato il 03 Lug 2020 alle 5:13am

Aria più pulita a Roma e Milano, acque più limpide nel fiume Po, meno alghe nella laguna veneta e nell’alto Adriatico: questa la prima fotografia fatta all’Italia nel periodo di lockdown dallo spazio. L’hanno scattata i satelliti ed è consultabile anche online nella nuova versione, grazie alla piattaforma interattiva di Osservazione della Terra per Covid-19 (eodashboard.org), nata dalla collaborazione tra l’Agenzia Spaziale Europea (Esa), la statunitense Nasa e la giapponese Jaxa. (altro…)

Bambini e Coronavirus

Pubblicato il 27 Apr 2020 alle 7:36am

Il numero dei bambini contagiati da coronavirus potrebbe molto più elevato di quello attualmente viene riportato. A dirlo, un nuovo studio pubblicato su ‘Journal of Public Health Management and Practice’ dall’Università della Florida del Sud (Usf) e dall’Istituto femminile per un’indagine sociale indipendente (Wiise), secondo cui per ogni bambino che necessita di terapia intensiva per Covid-19, ci sarebbero 2.381 bambini infettati dal virus. Un calcolo che segue un rapporto del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie su oltre 2.100 piccoli contagiati proprio in Cina.

Secondo il registro nordamericano Virtual Picu (Pediatric Intensive Care Units) Systems, 74 bambini negli Stati Uniti sono stati ammessi nelle terapie intensive pediatriche tra il 18 marzo e il 6 aprile per Covid-19, e altri 176.190 sono quelli che sono stati infettati durante questo periodo di tempo. I bambini di età inferiore ai 2 anni rappresentano il 30% dei casi, il 24% ha un’età compresa tra 2 e 11 anni e il 46% dei casi in terapia intensiva è rappresentato da ragazzi tra i 12 e i 17 anni.

I ricercatori affermano che se fino al 25% della popolazione americana verrà infettata dal coronavirus prima della fine del 2020, saranno ben 50.000 i bambini colpiti con malattie gravi che dovranno essere ricoverati in ospedale, fra cui 5.400 gravemente malati e che necessitano di ventilazione meccanica.

“Sebbene il rischio di malattie gravi da Covid-19 sia inferiore nei bambini rispetto agli adulti, gli ospedali dovrebbero essere preparati e disporre delle attrezzature e dei livelli di personale adeguati per far fronte a un potenziale afflusso di pazienti più giovani”, avverte l’autore Jason Salemi, professore associato di epidemiologia presso l’Usf College of Public Health.

Estate, trojan più diffusi per rubare dati bancari

Pubblicato il 22 Lug 2018 alle 10:54am

Dorkbot è un trojan, ovvero un virus in grado di rubare informazioni bancarie. Che ha colpito il 7% delle aziende di tutto il mondo. A rivelarlo è una società di sicurezza Check Point che sottolinea l’esplosione di virus di questo tipo, negli ultimi mesi, ma anche nel nostro paese.

“Abbiamo registrato un’ondata di attacchi che utilizzano i trojan bancari anche nella scorsa estate. Probabilmente, in questo periodo, i criminali informatici prendono di mira i turisti, meno attenti in vacanza alle misure di sicurezza, che potenzialmente accedono all’home banking attraverso dispositivi condivisi e connessioni meno sicure”, a commentarlo è Maya Horowitz, manager della società. Oltre a Dorkbot ci sarebbero anche i trojan Emotet (rubano le credenziali dei conti bancari delle vittime e utilizzano la macchina infetta per diffondersi) e Ramnit che ruba credenziali bancarie e password dei server Ftp, che trasferiscono file ai computer.

Dorkbot e Ramnit sono rispettivamente al settimo e al decimo posto, in Italia, della classifica dei virus più diffusi compilata a giugno da Check Point. Al primo posto c’è infatti il già noto Coinhive, un virus che genera criptovalute all’insaputa degli utenti e che ha avuto un impatto su oltre il 17% delle imprese locali.

Privacy, ‘protezione dei dati è un diritto di libertà’, lo spot della Rai

Pubblicato il 01 Mag 2018 alle 9:20am

E’ in onda in questi giorni sui canali radio e TV della Rai lo spot sul nuovo Regolamento europeo per la protezione della privacy “La protezione dei dati è un diritto di libertà”. (altro…)

Eurostat, in Italia sono sette milioni i poveri, il doppio della Germania e tre volte la Francia

Pubblicato il 15 Apr 2016 alle 9:42am

Secondo i dati diffusi da Eurostat nel 2015 in Europa il tasso di povertà sarebbe sceso a 8,2% sul totale dei cittadini europei, rispetto al 9% dell’anno 2014. (altro…)